4 Dicembre 2021 · 08:16
2.3 C
Firenze

Pusceddu: “Deluso da Vlahovic. Firenze? Arrivai a fine carriera, Barcellona fu la mia serata”

Il doppio ex racconta la sfida del Franchi

Vittorio Pusceddu

La partita tra Fiorentina e Cagliari è ormai alle porte, Labaroviola per questo ha contattato in esclusiva Vittorio Pusceddu, doppio ex della sfida ed attuale commissario tecnico della Sardegna.

Buongiorno Vittorio, come valuti l’inizio di campionato di Fiorentina e Cagliari?

“I rossoblù sono una rosa male assemblata secondo me, molto talentuosa in attacco quanto ballerina in difesa. Servirà molta pazienza ai tifosi per potersi ritenere fuori dalla lotta per la salvezza.

La viola invece ha dimostrato una fisionomia più dettagliata, anche nelle sconfitte con le grandi ha tenuto testa alla grande”.

LEICESTER, ENGLAND – SEPTEMBER 17 : Manager Claudio Ranieri of Leicester City at King Power Stadium ahead of the Barclays Premier League match between Leicester City and Burnley at the King Power Stadium on September 17th , 2016 in Leicester, United Kingdom. (Photo by Plumb Images/Leicester City FC via Getty Images)

Cosa è stata per te la Fiorentina?

“Sono stato benissimo nell’anno di Firenze. Mi dispiace che un infortunio nel ritiro estivo mi mise fuori combattimento per un po’, ma poi feci la mia parte nonostante fossi già nella mia fase calante. Mi porto dietro un grande percorso in Coppa delle Coppe dove solo uno dei più forti Barcellona degli ultimi trent’anni ci tolse la finale”.

Ricordi quando Ranieri ti comunicò che avresti marcato Luis Figo al Camp Nou?

“Fu molto sincero il mister, dicendomi che palla al piede avrei avrei sofferto ma sul piano della velocità eravamo alla pari. Devo dire che il primo quarto d’ora fu durissimo, direi il più duro della mia carriera. Ma nel continuo mi ripresi e finimmo la partita senza squilli, nè io ne lui.

Fu una gara in cui fummo penalizzati, l’ammonizione troppo severa che li tolse la gara di ritorno e il triplice fischio dell’arbitro con Robbiati lanciato in porta al 93”.

Come valuti la gestione del caso-Vlahovic?

“Il calcio di oggi è questo, i calciatori in rampa di lancio cercano di ottenere un contratto dalle big. Sono deluso dal suo comportamento, mi aspettavo che rinnovare il contratto per poi spiccare il volo”.

Oggi sei commissario tecnico della Sardegna, qual’è il vostro obiettivo?

“Vogliamo con tutte le nostre forze essere riconosciuti come Nazionale a tutti gli effetti, come la Catalogna ad esempio. Il Covid ci ha tolto la possibilità di allenarci in questi due anni, ma la prossima estate faremo il nostro Europeo per nazioni di secondo livello, insieme al Regno delle Due Sicilie e la Catalogna. Ci sono tanti giovani sardi che possono mettersi in mostra sul grande palcoscenico”.

Marco Collini

LEGGI ANCHE: CUGLIARI, COMMISSO DIFFAMATO ALLA BOBO TV..

Cugliari: “Commisso diffamato alla Bobo tv. Belotti e Berardi il dopo-Vlahovic”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO