1 Dicembre 2020 · 15:26
9.7 C
Firenze

CorSport, Prandelli conta su Ribery sarà il nuovo Mutu: obiettivo dare alla Fiorentina una mentalità vincente

Ribery è il riferimento dei giocatori viola, tutti lo ricercano

Adrian Mutu era il giocatore di Cesare Prandelli nella sua prima repubblica viola. Il giocatore, non un giocatore. Dieci anni dopo Prandelli ritrova a Firenze un giocatore dello stesso livello, della stessa classe, della stessa straordinaria qualità. Franck Ribery può diventare il nuovo Mutu di Prandelli, questa è la speranza del tecnico viola, e se davvero accadrà questo, la Fiorentina potrà risolvere un bel po’ dei suoi problemi.

Mutu e Ribery hanno caratteristiche molto diverse, il rumeno segnava tanto, il francese no. Adrian dava il meglio di sé quando doveva rifinire l’azione, Franck quando l’azione va elaborata. E sopratutto è diversa l’età. È uguale però l’influenza tecnica e non solo tecnica sulla squadra. La Fiorentina riconosce in Ribery il suo riferimento, lo cercano tutti perchè hanno bisogno del suo talento per costruire un’azione migliore. Era così anche con Mutu. Ribery deve fare di più perchè oggi in attacco la Fiorentina ha dei giovani che promettono per il futuro, ma il presente è complicato. Prandelli ha bisogno di un Ribery formato Mutu, di un giocatore che sentendosi al centro della squadra, dia alla squadra quello che finora è mancato, una mentalità vincente. Proprio come faceva Adrian. Lo scrive il Corriere dello Sport.

LEGGI ANCHE, REPUBBLICA, SE GLI ATTACCANTI VIOLA FALLISCONO, A GENNAIO FIORENTINA SU MILIK O PIATEK. LA SITUAZIONE…

Repubblica, se gli attaccanti viola falliscono, a gennaio Fiorentina su Milik o Piatek. La situazione…

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Perinetti: “C’è un problema di pressioni sui giocatori giovani della viola”

Giorgio Perinetti è intervenuto ai microfoni di Lady Radio. Ecco le sue parole: "Prandelli ha caratteristiche più consone di Iachini ad interpretare il...

Caliendo: “Ho obbligato Baggio a lasciare la Fiorentina. Avrebbe fatto la fine di Antognoni”

Il procuratore storico di Roberto Baggio, Antonio Caliendo, ha parlato a Toscana Tv della cessione del divin codino dalla Fiorentina alla Juventus negli anni...

CALENDARIO