Queste le parole di Stefano Pioli in sala stampa:

“Abbiamo fatto una prestazione di spirito, generosità e voglia. Senza la vittoria non siamo mai soddisfatti, anche se l’avversario era forte. Prestazione positiva. I ragazzi non si arrendono e sono forti. Stiamo trovando continuità. Serviva più coraggio a gestire la palla. Pezzella? Non mi ero accorto.Pensavo l’infortunio fosse risolvibile. E’ erede di Davide per dedizione e attaccamento. L’anno scorso mi appoggiavo a Davide, lui e Badelj. German sta gestendo la fascia alla grande. Lafont? serve equilibrio. Penso abbia qualità importanti. Ha solo 20 anni, ma le qualità stanno venendo fuori. Progressi evidenti”

Queste le sue parole a Sky Sport:
“Abbiamo avuto coraggio accettando la parità numerica dietro contro una squadra a livello tecnico tra le migliori del campionato. Non ci siamo arresi mai anche quando siamo stati messi in difficoltà e portiamo a casa un risultato positivo considerate le assenze e i problemi che sono arrivati a partita in corso. Obiettivi? Abbiamo in testa di migliorare il campionato scorso, quindi c’è da pedalare. Le squadre quest’anno sono attrezzate per fare l’Europa e hanno bilanci economici più importanti di noi. Dopo gli ottavi di Coppa Italia col Torino abbiamo giocato ogni partita come fosse una finale. Salto di qualità con le big? Contro avversari con così tanta qualità abbiamo fatto bene a giocare con le due punte, grazie alle quali mettevamo in difficoltà Meret. Nel primo tempo l’unico rimpianto è che abbiamo avuto poca personalità nel gestire la palla, ma ormai possiamo gestire certe situazioni”.