Pioli: “Certe situazioni devono essere chiarite subito. Entro 15 giorni vorrei la squadra pronta”

"Chi non vuole restare è bene che vada via. Bisogna dare il massimo aldilà delle proprie qualità tecniche" così Stefano Pioli

0
502
Moena, Ritiro della Fiorentina 16.07.2017, Foto Fiorenzo Sernacchioli. Copyright Labaroviola.com

Dopo l’amichevole contro il Bari ha parlato il tecnico viola Stefano Pioli, queste le sue parole:

“Mi è piaciuto lo spirito e il carattere, non meritavamo di perdere sull’unico tiro in porta degli avversari. Durante tutto il ritiro i giocatori sono stati disponibili. In più non ci sono stati infortuni, le risposte ai carichi di lavoro sono state positive.

Mi auguro che delle situazioni vengano chiarite il prima possibile. Come ci sono le uscite, ci saranno delle entrate. Vogliamo cambiare, anche per volontà di qualche giocatore, prima lo facciamo meglio è. Hagi, Zekhnini e Milenkovic? Oggi c’è stato il primo test di livello, quando avremo l’organico al completo faremo le scelte definitive. Come squadra dobbiamo dare il massimo, la Fiorentina non deve essere una terra di passaggio per i giocatori che arriveranno. Meglio avere italiani perché conoscono il campionato.

La motivazione deve andare aldilà delle caratteristiche tecniche. Se la voglia di vestire questa maglia non c’è meglio cambiare. Milenkovic? Ha una grande stazza fisica, sa giocare, è rapido, è un giocatore di prospettiva, importante per noi. Entro 15 giorni spero di avere nuovi giocatori. So che stiamo lavorando su più fronti. Babacar mi sta piacendo, sul campo sta dando tutto.

Il confronto con la dirigenza è quotidiano, però fa piacere incontrarla a quattr’occhi”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.