“Quindici giorni fa, quando aveva giocato a Bergamo dopo la partita, l’ho abbracciato e gli ho detto ‘Ti aspettiamo, devi finire la tua carriera qui all’Atalanta”. Antonio Percassi, presidente dei bergamaschi, ha ricordato così Davide Astori, nel giorno dei suoi funerali a Firenze. Tanta commozione e tristezza nelle parole del umero uno dell’Atalanta: “Mi ha sorriso e mi ha abbracciato. Oggi invece c’è solo da piangere”.

Tuttosport.com

Comments

comments