di Giancarlo Sali

Federico Chiesa, 21 anni e nemmeno 5 mesi, è il giocatore per distacco più forte della Fiorentina. Le sue accelerazioni, i suoi strappi sono spesso immarcabili ed il calciatore è contentissimo a Firenze. Basti ricordare lo stemma o la fascia di capitano baciata ad ogni goal, e le lacrime di domenica scorsa per aver dovuto abbandonare la squadra nel primo tempo a causa di un infortunio.

Nonostante perciò la corte milionaria di squadre italiane ed estere, la sua volontà è chiara: rimanere a Firenze! Certo ci vorrà un nuovo rinnovo di contratto, ma anche società più piccole della Fiorentina trattano così il proprio giocatore di spicco, che andrebbe comunque a guadagnare molto meno che altrove, ma resterebbe almeno altri 2 anni in riva all’Arno. In fondo dar libero sfogo alle proprie ambizioni sportive e milionarie a meno di 24 anni (l’età che avrebbe tra 2 anni e qualche mese appunto) sono sufficienti a tenere tranquilli tutti, calciatore e babbo compreso.

Perciò nessuna cifra vale oggi Chiesa, e se poi reinvestita con un tetto ingaggi basso come quello viola non porterebbe di certo a Firenze nuovi campioni, ma dei giocatori normali. Altro motivo per il quale cedere Chiesa quest’estate sarebbe una follia, nei confronti di una mini bandiera che vuole rappresentare Firenze ancora per un po’, e porterebbe ad un indebolimento spaventoso della squadra (l’avete vista la Fiorentina con la Lazio quando è uscito Chiesa?).

Ci sarà da vedere cosa ne penserà Mister Plusvalenza Pantaleo Corvino, ma se si vuole fare un sacrificio e trattenere un giovane campionissimo ancora per un po’, questo è il caso migliore: Chiesa, non mi stancherò mai di ripeterlo, ama ed è grato a Firenze, e lo dimostra ad ogni partita in cui corre per tre fino al 95’ minuto, senza essersi mai montato la testa o affermato che la Fiorentina gli stia stretta.

Vi prego quindi cari Della Valle fate a Firenze un vero regalo che manca ormai da tanto tempo, trattenete Chiesa e magari dategli anche la possibilità di giocare un anno le coppe europee con la maglia gigliata addosso.