fbpx
26 Settembre 2022 · 03:15
15.8 C
Firenze

Pedullà: “Biraghi rinnoverà. Chi offre 18 milioni prende Barak. Lo Celso ha dato priorità al Villarreal”

L’esperto di calciomercato Alfredo Pedullà è intervenuto ai microfoni di Passione Fiorentina su Twitch per parlare dei temi caldi in casa Fiorentina in chiave mercato. Ecco le sue parole:

LUIS ALBERTO “Vediamo, io tutte le porte non le chiudo. È vero, Lotito ha rispettato tutte le promesse, ma ti manca un terzino, non hai un vice Immobile e Luis Alberto non è contento. Domanda: se Luis Alberto non dovesse giocare con il Bologna? Se non gioca c’è qualche problema. Sarri vuole Ilic. Quando ci daranno la distinta di Lazio-Bologna vedremo. Se non dovesse essere titolare, tengo tutto aperto fino al 31 agosto, per chiunque. Perché Luis Alberto non fa fare il salto di qualità? Perché se non gli piaceva il 4-3-3 lo scorso anno, non inizia a piacergli quest’anno. Lo scorso anno ha fatto tanta fatica lo scorso anno, lui non è classico del 4-3-3. Magari poi stupisce e fa la sua miglior stagione, ma noi dobbiamo parlare prima e non dopo”.

MALINOVSKYI “Noi non sappiamo in che cosa consistono le carte segrete dell’Atalanta. Magari sembra tutto in un modo, e poi calano il jolly. In questo momento c’è un po’ dì confusione. So quanto Gasperini sia esigente e in questo momento non è al massimo della felicità. Ora c’è il problema Palomino, poi Freuler, De Roon, prima Carnesecchi, Miranchuk lo blocchi e poi lo dai. Mi sembra sia un momento di assestamento dopo una svolta epocale, sicuramente non è più come prima. È un periodo di assestamento”.

BARAK “Con un’offerta parte, anche sotto i 20 milioni, più o meno come quella di Simeone. Direi intorno ai 16-17 milioni. Hanno un direttore sportivo che non è reduce da grande imprese, l’allenatore è già in fibrillazione. E dal mio punto di vista Cioffi non si è comportato bene con l’Udinese, ma è un altro discorso. Sta ancora a Verona e non si capisce perché. Se devi fare il salto di qualità o lo fai completamente, ma se devi farlo al 30 o 50% è meglio non farlo”.

LO CELSO “Ci sono stati dei contatti, in questo momento è più vicino a Villarreal e Napoli. Se il Villarreal ha dei problemi, se non li avesse avuti lo avrebbe già ufficializzato. Ci sono speranze per gli altri fino a quando il Villarreal non riesce a chiudere”.

MILENKOVIC “Ieri è stata una bella cerimonia. La Fiorentina sta crescendo. Una rincorsa che è partita lo scorso anno e che si è concretizzata questo anno, anche perché non è arrivata l’offerta giusta per partire. Il Paris Saint-Germain decide di prendere un difensore, lo prende con un fischio. Anche perché stai parlando di una cifra intorno ai 18-20 milioni. Cifra che il Psg ti manda con una comoda lettera. La squadra che si è più avvicinata a quell’offerta è il Siviglia. Ma l’importante è che questa storia si sia archiviata nel migliore dei modi per la Fiorentina”.

MEZZALA “La Fiorentina deve prendere un centrocampista che garantisca il salto di qualità come Ndombele, Lo Celso, Paredes. Prima la priorità era il centrale e ora Milenkovic lo hai risolto. Adesso, senza fibrillazione, la Fiorentina può prendere la mezzala anche intorno il 18-19 agosto”.

BIRAGHI “Penso che la vicenda rinnovo verrà risolta brillantemente con un ingaggio da 2 milioni”.

DRAGOWSKI “La Fiorentina non era a conoscenza di questa storia degli stipendi che avrebbero potuto far saltare la trattativa. Poi, secondo voi, lo Spezia libera Provedel senza il sostituto in mano?”.

COMMISSO “L’entusiamo potrebbe spingerlo a fare un investimento. Ma l’entusiasmo non deve rasentare l’incoscienza. Servirebbe un colpo al centrocampo, ma ci sono ancora 20 giorni. Serve anche perché gli anni passano per tutti, Bonaventura ha un anno in più. Castrovilli non sai quando rientra. Sono convinto che se dovesse presentarsi l’opportunità arriverà il colpo, magari anche sull’esterno. L’importante era iniziare il campionato con l’85% della squadra. E su questo ci siamo. Ma soprattutto non hai casi aperti”.

GOLLINI “Lo voglio vedere. Non è una critica, è una curiosità. Dico così perché lui ha sbagliato tutto lo scorso anno, lui e chi l’ha consigliato. Vai al Tottenham quando c’è Lloris?”

JOVIC-CABRAL “Spero che la Fiorentina torni ad avere una punta da 18-20 gol dopo Vlahovic. Cabral non lo boccio, lo aspetto. È arrivato in un momento difficile, doveva sostituire Vlahovic. Lo aspetto alla seconda stagione”.

USCITE “Ranieri alla Salernitana non è una pista calda, ma potrebbe esserci qualche neopromossa. Kouamé uguale, potrebbe essere una nuova idea per qualche neopromossa. Benassi piace a Lecce”.

 

 

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO