A Radio Bruno Toscana parla il noto procuratore Claudio Pasqualin, a proposito della vicenda Borja Valero e non soltanto””Nel calcio di oggi quando un giocatore prende una decisione, il club è obbligato a dare retta al suo tesserato: non si può restare in paradiso a dispetto dei santi ed avere un giocator con il musone negli spogliatoi non è il massimo. La Fiorentina non uscita allo scoperto? Raramente le opinioni di un club e di una piazza vanno d’accordo: il club deve valutare bene quella che è la volontà del giocatore. 5-6 milioni pochi per Valero? La carta d’identità ha il suo peso. 40-45 milioni per Bernardeschi? Mi sembra una cifra alta anche se a leggere certi costi di altri giocatori può essere visto come un prezzo basso. L’offerta della Fiorentina per il rinnovo è stata ottima”.

Comments

comments