Intervenuto ai microfoni di RMC Sport, il direttore sportivo Pierpaolo Marino ha parlato del momento della Fiorentina, soffermandosi sulle mosse prrsenti e future di casa viola:

Cosa pensa del momento di Pjaca e di un’eventuale posizione a centrocampo del croato?
“Ho visto passare una grande ala come Nicola Berti divenire mediano: può succedere anche per il croato. E’ sicuramente un’idea da percorrere, perfino Salvatore Bagni iniziò la carriera da attaccante e poi con Castagner divenne un grande mediano. Quando un giocatore dimostra tutto il proprio valore, si cerca di ottimizzare le sue qualità in altri ruoli. Pjaca ha quelle caratteristiche per arretrare il suo baricentro e giocare nella linea dei centrocampisti: Bagni ci ha vinto lo scudetto a Napoli in quella posizione di campo”.

Come valuta l’acquisto di Luis Muriel da parte della Fiorentina?
“Ai viola serviva una punta, il colombiano è un giocatore che quando era giovane veniva paragonato a Ronaldo il fenomeno per la sua strappata in velocità e per la sua esplosività nello scatto. E’ un calciatore però che deve fare i conti col suo fisico, che ha un metabolismo particolare, visto che accumula peso con facilità. Muriel è una bella scommessa e credo che la competitività in attacco porterà uno stimolo in più per Simeone”.

Torniamo su Pjaca: crede che possa lasciare Firenze a gennaio? Sarebbe una scelta giusta a suo avviso?
“Non penso che vengano messe in giro certe voci sull’addio per strategia: secondo me la Fiorentina ha valutato che in allenamento il giocatore ha dato qualcosa in più rispetto a quello che ha fatto vedere in campo. Io credo a Pioli e Corvino se dicono che vogliono tenere a Firenze Pjaca”.

Alla Fiorentina piacciono molto Diawara e Rog in casa Napoli: crede che De Laurentiis alla Fiorentina cederà all’ipotesi prestito?
“E’ difficile per Corvino ottenere l’ok a questa trattativa, visto che proprio il dg viola glielo ha venduto a cifre altissime ai tempi del Bologna. Purtroppo per lui, non parte da una posizione troppo favorevole in virtù di questo pregresso. Inoltre conosce bene De Laurentiis: se si impunta su una cosa è difficile che poi torni sui suoi passi”.

Quale crede che potrà essere il futuro di Federico Chiesa?
“Molto dipenderà da come si esprimerà il giocatore nel corso di questi ultimi mesi del campionato: se farà bene potrà arrivare a quei costi che i Della Valle pretendono su di lui. E’ difficile però che Chiesa possa restare a lungo a Firenze”.

I viola valutano 50 milioni Milenkovic: è una cifra adeguata al valore del ragazzo?
“Non è un valore reale. I viola difficilmente otterranno questa cifra dalle squadre interessate al serbo. Credo che il difensore potrà valere così tanto se farà un altro anno a Firenze ad altissimo livello, per adesso non penso potrà arrivarci. Bisognerebbe che fosse o un predestinato o un punto cardine della sua Nazionale già ora. Chiesa, se Milenkovic vale 50 milioni, varrebbe a questo punto 100 milioni”.

Tuttomercatoweb.com