20 Ottobre 2021 · 22:58
16.4 C
Firenze

La triste parabola di Cutrone, un flop continuo, ingaggio alto, vive di rendita del 2017

Si era presentato ad Empoli dicendo "Qui sento la fiducia" mandando una frecciatina alla Fiorentina. Ma anche in azzurro le cose non cambiano...

Patrick Cutrone è sicuramente un ragazzo molto fortunato. Arrivato in prima squadra al Milan nel 2017/2018 grazie a Vincenzo Montella, incide subito mettendo a segno diversi gol, ben 10 in 28 partite. Da quella stagione, la parabola di Cutrone è perennemente in discesa, un flop dopo l’altro. 

La stagione successiva al Milan arriva in panchina Gattuso e lui mette a segno la bellezza di 3 gol in 34 partite. Sulla panchina rossonera poi arriverà Giampaolo, ma solo qualche allenamento e al Milan decidono che per certe cifre, sarebbe stato un grande affare venderlo. Cosi viene venduto al Wolverhampton per 20 milioni di euro, ingaggio da 2 milioni netti a stagione fino al 2023. Ma in Inghilterra, tempo qualche partita (2 gol in 12 partite), e si accorgono delle sue scarse qualità cosi lo mettono subito sul mercato, già a gennaio. La Fiorentina sfrutta questa occasione e lo prende in prestito con diritto di riscatto.

Ma a Firenze le cose vanno ancora peggio, per un anno gioca poco e quando gioca fa rimpiangere chiunque. Poca qualità, poca tecnica di base, solo tanta voglia. Ma si sa, quella non basta se non ci sono qualità per giocare ad un certo livello. Cosi, dopo un anno e qualche mugugno di troppo nello spogliatoio, la Fiorentina lo rimanda al mittente. L’esperienza in viola si chiude con lo score di 4 gol in 30 partite. Una miseria. Bocciato da Iachini prima e da Prandelli poi.

Tornato in Premier, gioca due partite con il Wolverhampton, ma il tempo di rivederlo all’opera e viene rimesso sul mercato.

Lo prende, sempre in prestito secco, il Valencia in Liga. Ma anche in Spagna le cose vanno male. L’esperienza si chiude con la bellezza di 0 gol in 7 partite. Anche al Valencia, viene bocciato subito e non ritenuto all’altezza della situazione. Cosi viene rispedito, anche questa volta, al mittente. Con il Wolverhampton che cerca disperatamente compratori, ma che non ci sono. Cosi si fa avanti l’Empoli, ma solo in prestito secco.

Torna in Toscana, torna in serie A e si presenta dicendo: “Qui sento la fiducia”. Lanciando una frecciatina, nemmeno troppo velata, alla Fiorentina. Ma anche all’Empoli, per adesso, Cutrone sta proseguendo su suoi passi, con 4 partite, tutte da titolare, e zero gol segnati.

In tutto questo Patrick Cutrone continua a percepire quasi 2 milioni di euro netti a stagione, il suo score totale con i club in cui ha giocato parla di 115 partite e di 19 gol segnati. In totale. In carriera. Insomma, tanta fortuna nel strappare il contratto della vita dopo pochissimi gol, nonostante la poca qualità e numeri da attaccanti imbarazzanti. Se ne stanno accorgendo anche ad Empoli dove lo avevano accolto come un bomber, magari non dando nemmeno una sguardo ai suoi numeri…

Flavio Ognissanti

COMMISSO ATTACCA INTER E JUVENTUS: “NOI PAGHIAMO REGOLARI, LORO PIENI DI DEBITI. BISOGNA PENALIZZARLI”

Commisso: “Fiorentina paga regolare e rispetta indice di liquidità, al contrario di Inter e Juventus”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO