La Nazione, Kalinic accetta la Cina solo se a gennaio lo rivendono in Italia. Andrà via

Il centravanti croato porterà nelle casse viola almeno 30 milioni di euro. Germania e Inghilterra preferiti per la cessione

0
138
Firenze, stadio Artemio Franchi, 13.05.2017, Fiorentina-Lazio, Foto Fiorenzo Sernacchioli. Copyright Labaroviola.com

Kalinic e Bernardeschi. Due che insieme valgono 70-80 milioni, e se la Fiorentina deve ancora capire quali siano le intenzioni del numero 10, il croato ha già fatto sapere con chiarezza che lascerà Firenze. Possibilmente vorrebbe restare in Italia, sicuramente in Europa (Premier o Bundesliga).

La Cina non è un’opzione considerata da Kalinic, che con molto stupore ha appreso la decisione di Sousa, sbarcato allo Jiangsu dopo aver moltissimo consigliato all’attaccante croato lo scorso gennaio, di evitare la ricchissima pensione cinese.

Complicato che il Suning proprietario dello Jiangsu e anche dell’Inter possa spingere Kalinic ad accettare. L’attaccante traslocherebbe laggiù con la promessa di tornare in Italia, magari a gennaio, nella squadra nerazzurra.

Poi c’è il problema della clausola, fissata a 50 milioni, la speranza dell’agente di Kalinic è quella di poter abbassare il prezzo di uscita a 30 milioni per trovare soluzioni in tempi relativamente brevi.

La Nazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.