Durante una pausa dal campionato ogni società si organizza a modo suo. Chi controlla le finanze e i bilanci, come la Fiorentina e chi, invece, anticipa il lavoro che dovrà svolgere durante il calciomercato estivo.

È il caso di squadre che puntano sempre in alto, come la Juventus, la Roma, ma anche l’Inter e il Napoli. Nessuna di queste ultime citate (a cui si deve aggiungere il Milan) è rimasta indifferente al talento di Bernardeschi e Chiesa, i due “ragazzi terribili” che in viola stanno facendo bene.

Bernardeschi, in particolare, dopo le prime affermazioni sul suo desiderio di restare “Viola a vita”, adesso si ritrova scaraventato in una bolla insonorizzata, dalla quale non possono uscire, né entrare suoni di alcun tipo.

Un silenzio assordante, reso ancora più pesante dalla proposta di rinnovo lanciata dalla Fiorentina, un’offerta da più di 2 milioni che, attualmente, rimane senza risposta da parte dell’esterno classe ’94.

Come si comporteranno Chiesa e Bernardeschi? Attualmente si ritrovano divisi tra due fuochi: quello romantico e passionale rappresentato dalla permanenza in viola, e quello dei milioni di squadre più ambiziose.

Già, più che per i soldi, la questione che tiene banco in queste ore riguarda le garanzie che la Fiorentina può dare ai suoi giocatori. La società di Cognigni e Della Valle può garantire un trofeo o un quarto posto ai suoi giocatori entro maggio 2018?

Bernardeschi e Chiesa hanno già fatto molto per avvicinarsi alla compagine gigliata, ma adesso la Fiorentina deve far capire loro che, rimanendo a Firenze, ci sarà la possibilità di partecipare quantomeno ad una Champions. In caso contrario, un addio da parte di uno dei due ragazzi non potrebbe essere troppo biasimato.

Tommaso Fragassi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui