Raiola in prima pagina per la questione Donnarumma, Juventus scossa per la sconfitta di Cardiff e le scorie post finale. Uniteli, aggiungete un pizzico di Pogba (attualmente in vacanza in Cina) ed avrete un’indagine da parte della FIFA, riguardo lo stesso trasferimento del francese al Manchester United.

Secondo ‘ESPN’, infatti, la Federazione internazionale ha messo nel mirino la Juventus e l’agente di Pogba, Mino Raiola, per il trasferimento più costoso della storia andato in scena nell’estate 2016. Il prezzo dell’affare è stato di 105 milioni, di cui una gran parte finita nelle tasche di Raiola.

La FIFA ha infatti chiesto chiarimenti riguardo le cifre esatte del trasferimento di Pogba, ma il Manchester United non sarebbe indagato: solo Juventus e Raiola potrebbero ricevere procedimenti disciplinari per la cessione del francese dello scorso anno.

Il Manchester United ha evidenziato di aver fornito tutti i documenti pertinenti una volta che l’affare è stato completato lo scorso agosto, mentre nei confronti della Juventus sarebbero stati avviati procedimenti disciplinari: l’obiettivo dell’indagine è capire se la Juventus ha infatnto i termini di TPO (Third-part ownership). Il cartellino di un giocatore, infatti, non può essere in possesso di una parte terza oltre al club stesso e al calciatore: non può essere in possesso di Raiola.

‘ESPN è sicura che se la Juventus dovesse essere giudicata colpevole, potrebbe incappare in provvedimenti seri: si va dalla multa al divieto di acquistare giocatori in una o più sessioni di calciomercato. Ovvero un pesante colpo già applicato dalla FIFA allle squadre spagnole.
“Possiamo confermare che i procedimenti disciplinari sono stati aperti contro la Juventus” ha evidenziato un portavoce della FIFA a ESPN. “Non possiamo commentare ulteriormente, visto che si tatta di procedimenti in corso. Ma possiamo confermare che nessun procedimento disciplinare è stato aperto contro il Manchester United”.

‘Tuttosport’ evidenzia come la notizia non abbia colto di sorpresa la Juventus, visto e considerando che Agnelli aveva già ricevuto l’atto formale di investigazione da parte della FIFA: dopo le varie analisi e valutazioni, verranno fornite le controdeduzioni. La società bianconera è tranquilla, sicura che tutto sia stato fatto nella massima trasparenza.
Goal.com

Comments

comments