16 Maggio 2022 · 18:55
27.1 C
Firenze

Guardiola ha ragione, Mourinho a Roma ha speso 127 milioni. Per la Fiorentina giocarsela è un trionfo

Fiorentina e Roma, due squadre in lotta per lo stesso obiettivo ma che in estate hanno investito in maniera assai differente

“Il giorno in cui riusciremo a vincere la gente dirà che è soltanto merito dei soldi che spendiamo, non del lavoro che c’è dietro. Non è solo una questione di denaro, ma i tifosi non lo capiscono. Anche la Roma ha speso molto ma non è in Champions”

Lo ha detto Pep Guardiola, allenatore del Manchester City rispondendo alla domanda di chi gli chiedesse il rapporto tra milioni spesi ed obiettivi raggiunti. E Pep, che sta vincendo l’ennesima Premier League, nel campionato dei campionati, ci fornisce un grande assist in vista di Fiorentina-Roma

Si perchè Guardiola accende i riflettori su quanto ha speso la Roma di Josè Mourinho in questa stagione, ben 127 milioni di euro (cifra transfermarkt).

Cifra che non comprende, ad esempio, il riscatto di Sergio Oliveira fissato a 13 milioni di euro. Tutto questo a fronte di entrate, ricavate dalle cessioni, pari a 14 milioni di euro. Se spendi cosi tanti soldi, ereditando una squadra che è arrivata settima in classifica, non puoi, la stagione successiva, lottare per gli stessi obiettivi in campionato della stagione precedente. La Roma di Fonseca, ad esempio, arrivò in semifinale di Europa League, battuta poi dal Manchester United. La Roma di Mourinho in Europa è arrivata in finale di Conference League battendo Vitesse, Boto Klimt e Leicester (14esima in Premier League) e lo stanno facendo passare per un’impresa. Nello specifico, quale sarebbe l’impresa?

Insomma se nel mondo del calcio ci fosse un po’ di onestà intellettuale, non si potrebbe assolutamente sostenere che la stagione della Roma è entusiasmante e al passo con gli obiettivi e le aspettative di inizio stagione.

In questo momento, Fiorentina e Roma stanno lottando per lo stesso obiettivo, la qualificazione in Europa. Ma la società viola, in confronto a quella giallorossa, sul mercato non ha speso nulla. Anzi, ha incassato più di quanto ha speso.

Il mercato estivo della Fiorentina è terminato con un piccolo attivo di bilancio tra acquisti e cessioni, gennaio invece è stato venduto il giocatore più forte della squadra, il capocannoniere del campionato, incassando ben 80 milioni di euro a fronte di due acquisti dai valori complessivi di 30 milioni. Dunque la Fiorentina ha finito la stagione con un enorme attivo di bilancio.

La base di partenza delle due squadre è anche tanto differente, la Fiorentina partiva da una stagione, quella passata, terminata con la salvezza, la Roma invece, dal settimo posto. Una ha speso quasi 130 milioni di euro, l’altra, quella viola, ha finito per incassare molto di più rispetto a quanto ha speso. Risultato? Entrambe si giocano la stessa posizione in classifica.

Insomma, un paragone mostruoso ed impietoso dalle parti di Trigoria. Ecco perchè, a prescindere da come si concluderà questa stagione, essere il 9 di Maggio in lotta per lo stesso obiettivo, per la Fiorentina è già motivo di grande soddisfazione.

Flavio Ognissanti

LA RIVELAZIONE DI FRANCO ORDINE

La rivelazione Ordine: “I procuratori di Vlahovic stanno dicendo in giro che è colpa della Juventus”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO