Giovanni Galli, ex portiere di  Fiorentina e Milan , ha parlato alle frequenze di Lady Radio.
” Su Simeone posso dire che sono gli attaccanti a fare giocare bene le squadre, che determinano tutto, che danno sbocco all’azione. Quest’anno ho sinceramente pensato che con un anno di lavoro alle spalle dello staff, gli inserimenti di Pjaca e Mirallas fossero più semplici. La Fiorentina non ha centrocampisti che attaccano la profondità,quest’anno sei zoppo sotto questo aspetto. C’è tutta una serie di fattori che portano a questi numeri in attacco,intanto vorrei che Simeone continuasse a fare gioco per la squadra. In quest’inizio di campionato corre comunque meno dello scorso anno e disperde meno energie. Servono anche i gol degli esterni e dei centrocampisti”.

VERETOUT. “Il suo nuovo ruolo più arretrato è logico che pesi molto nella fatica nel fare gol e costruire occasioni”.

COSA CAMBIARE. “Riportare Chiesa a sinistra e come esterno mettere Gerson, come ai tempi della Roma. Potrebbe essere una soluzione. Gerson è un mancino e gioca a destra, Chiesa lo riporti nella posizione in cui ama giocare, cioè a sinistra nel quale rientra e calcia bene in porta. In quella zona del campo può diventare devastante,come nel secondo tempo di sabato”.

GOL FLORENZI. “Ci sono 4 giocatori della Fiorentina sulla linea di porta e questo non deve succedere. Se per caso Lafont avesse fatto in tempo a rialzarsi, non avrebbe potuto tentare la parata per la presenza dei giocatori. Solo il calciatore in marcatura su Dzeko avrebbe potuto essere lì. Nelle respinte poi i portieri ed i difensori devono sempre cercare di mettere la palla lateralmente, mai farlo centralmente”.