Franco Ligas, colonna per tanti anni del giornalismo sportivo di Mediaset, è intervenuto ai microfoni del nostro Giancarlo Sali, nella sesta puntata stagionale di Filo Diretto con la Fiorentina (http://www.retenetvision.com/netvision.php?p=@SPORT/Filo-Diretto-con-la-Fiorentina/058). Una chiacchierata di circa mezz’ora, di cui vi proponiamo le dichiarazioni più importanti:

Stadio? Ci sono tanti casini, è quindi inutile che il Ministro dello Sport inviti a costruirne di nuovi per migliorare l’intero mondo del calcio. Riuscire a farli in Italia è davvero difficile.

Futuro Fiorentina? Molto dipenderà anche dal risultato della causa con l’ex Presidente del Bologna Gazzoni, che è un bel punto interrogativo, perchè si rischia di dover pagare tanti milioni di euro.

Squadra? Non è eccelsa, ma i risultati positivi (la rosa può soltanto migliorare col tempo) ed il lavoro di Pioli possono portarci a superare i nostri limiti, anche se sulla carta non siamo da Europa.

Chiesa? Lo seguo fin dai tempi della Settignanese. Deve tanto al padre, ma anche tantissimo alla madre, che lo ha sempre accompagnato e seguito fin da bambino, nella sua carriera (ma nessuno lo dice). E’ molto forte, ma ho paura che questo sia l’ultimo anno che farà con la maglia della Fiorentina. Se non ci fosse stato Paulo Sousa, l’anno scorso i viola lo avrebbero ceduto in prestito. Anche Di Livo, già qualche anno fa, prima che esplodesse, mi disse che era fortissimo”.