La Fiorentina la spunta in extremis: contro la Samp – negli ottavi di coppa Italia al Franchi – è 3-2 per i viola. Meglio i viola all’inizio, con Benassi che pesca subito l’imbucata per il senegalese che, dalla destra, sentenzia Puggioni. Senegalese rampante: potrebbe raddoppiare una manciata di secondi più tardi, ma fallisce un lob sul portiere doriano. Bene anche Pezzella e il rientrante Saponara (ottime alcune letture). La Samp si è resa pericolosa soprattutto con due tentativi di Zapata, abilmente murati dalla difesa gigliata. Poi la doccia gelata, con Barreto che raccoglie una deviazione al 39′ ed infila alle spalle di Dragowski.

Nella ripresa, ecco i 3 rigori che decidono la gara, con il Var che diventa protagonista. Al 57′ è ancora Babacar protagonista: il senegalese si conquista un rigore – largamente contestato dai doriani – realizzato poi da Veretout. La Samp però torna in carreggiata al 76′: Astori stende in area Ramirez che trasforma il rigore. La viola passa ancora, però con un altro rigore assegnato col Var, all’89, per fallo di mano di Murru. Sul dischetto ancora Veretout per il destro chirurgico che spedisce la Fiorentina avanti nella competizione.

Comments

comments