27 Ottobre 2020 · 12:38
16.4 C
Firenze

Ferrarini, primo gol nella Pistoiese. Il baby viola ora è titolare inamovibile. La cronaca

Gabriele Ferrarini si è regalato una di quelle serate destinate a rimanere a lungo nella mente e nel cuore di un ragazzo appena affacciatosi al calcio professionistico. Schierato titolare per la terza volta in questo avvio di campionato, come quinto di destra del centrocampo disegnato da mister Pancaro, il laterale classe 2000 si è reso protagonista di una ottima prova, sublimata dal gol che ha aperto le marcature al 25’. La prima rete da professionista per il ragazzo nativo di La Spezia, che ha sbloccato il match con un destro incrociato a chiudere una gran corsa in profondità sulla fascia di competenza, ben servito dall’imbeccata di Valiani. Per Ferrarini l’acuto di questa sera rappresenta un’ulteriore conferma dell’ottimo avvio di questa sua prima avventura nel calcio dei grandi, alla quale si è affacciato dopo aver chiuso una trafila da protagonista nel vivaio della Fiorentina. La crescita esponenziale compiuta con la maglia viola, culminata con un 2018-19 che lo ha visto totalizzare 33 presenze e due reti con la Primavera, gli ha aperto anche le porte dell’Europeo Under 19. Convocato in extremis dal c.t. Nunziata, Ferrarini si è ritagliato uno spazio importante nella rassegna continentale, nella quale ha giocato tutte e tre le gare disputate dagli azzurrini (due delle quali da titolare). Un rendimento in costante ascesa, dunque, che ha convinto la Pistoiese a puntare su di lui, rilevandolo in prestito per gettarlo subito nella mischia nei primi impegni stagionali. Freccia arancione – Esterno difensivo prettamente votato alla fase di spinta, Ferrarini sta trovando una buona continuità di impiego come laterale di centrocampo dello schieramento della Pistoiese di mister Pancaro. Bravo nelle uscite palla al piede e nell’attacco alla profondità, come dimostrato nell’azione che ha portato al gol del vantaggio contro il Como, Gabriele sta continuando a lavorare sui fondamentali e sull’applicazione in fase difensiva, snodo cruciale per poter ambire ad una buona carriera professionistica. Fisico compatto, con un’altezza che sfiora il metro e ottanta, il classe 2000 spicca per facilità di corsa e notevoli capacità aerobiche, grazie alle quali è in grado di proporsi con continuità durante i novanta minuti di gioco. Esplosivo e rapido nei primi passi, Ferrarini si sta già facendo apprezzare anche dallo staff tecnico del club arancione, mostrandosi sempre disponibile e applicato nel lavoro quotidiano e attento ai consigli e alle dritte che gli vengono indirizzati. L’esordio con la Nazionale Under 20 ha rappresentato l’ulteriore testimonianza della considerazione della quale il ragazzo gode anche nell’ambiente azzurro, un’attenzione destinata ad aumentare in seguito alla sua prima rete in carriera. Perché Gabriele corre veloce, e ha preso la rincorsa verso una carriera davvero promettente. Una freccia in maglia arancione, che sogna di riconquistare quella viola.

Fonte: lagiovaneitalia.net

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Fratini: “Io alla Fiorentina? Siamo più vicini. Avrei voluto aprire un canale preferenziale con il Grosseto…”

Scopritore di talenti, intermediario e un’esperienza nel calcio lunga 17 anni. È un profilo completo quello di Michele Fratini, accostato spesso alla società viola....

Gazzetta, niente Fiorentina nel futuro di Faraoni: ha rinnovato con l’Hellas Verona fino al 2024

Secondo quanto scrive stamani La Gazzetta dello Sport, Davide Faraoni la scorsa estate è stato ricercato da Napoli, Roma e Fiorentina. L'Hellas Verona però...

CALENDARIO