23 Giugno 2021 · 07:06
18.9 C
Firenze

DRAGO RESTA, RIBERY E PEZZELLA SOLO SE GIOCANO. NO A BAKAYOKO E HYSAJ. MILENKOVIC DIPENDE DA OFFERTE

Il mercato della Fiorentina sta per entrare nel vivo, ci sono però alcuni nodi da sciogliere come il futuro di Ribery e quello di Pezzella

Fiorentina
Foto di proprietà di ACF Fiorentina. Riproduzione vietata ©

Sta iniziando ad entrare nel vivo il mercato della Fiorentina, il nuovo ciclo viola targato Gennaro Gattuso che inizierà ad allenare la squadra esattamente fra un mese a Firenze, prima di partire poi per il ritiro di Moena a metà luglio.

La società viola sta trattando Sergio Oliveira, centrocampista portoghese classe 92, di proprietà del Porto, con l’obiettivo di diventare il grande colpo del centrocampo viola nel 4-2-3-1. Proprio nell’ottica di questo modulo, alla truppa viola servono come il pane due esterni molto forti. Corona, sempre del Porto, appare molto lontano mentre Guedes del Valencia, classe 96, piace tanto al direttore sportivo Pradè. Per quanto riguarda sempre gli esterni, Riccardo Sottil, dopo il prestito al Cagliari, farà ritorno a Firenze e sarà valutato da Gattuso con l’obiettivo di imporsi. Stesso discorso per Lirola che non è stato riscattato dal Marsiglia.

Il portiere sarà sempre Dragowski, nonostante i rumors delle ultime settimane che lo volevano lontano dai pali della porta gigliata in direzione Atalanta o Borussia Dortmund. Gattuso non ha mai messo in discussione il polacco che quindi continuerà ad essere il portiere titolare. Cosi come resterà anche Dusan Vlahovic, anche in caso di mancato rinnovo, una trattativa che sta andando avanti con fiducia e ottimismo, pur non essendo facile. I due anni di contratto che ancora restano al centravanti serbo permettono una trattativa più serena e senza particolari affanni.

Capitolo Ribery, il francese, dopo aver parlato con Gattuso qualche giorno fa, è tornato in Germania dalla propria famiglia. Il numero 7 sarebbe assolutamente disponibile a restare in viola e anche con la società non ci sarebbero problemi di riduzione, anche drastica, di ingaggio. Ma l’ex Bayern vorrebbe essere ancora protagonista in campo, per questo motivo, la decisione finale, che arriverà entro questa settimana, verrà presa solamente dai due diretti interessati, ovvero dal tecnico e da Ribery.

Lo stesso Gattuso, a meno di colpi di scena, non avrà a Firenze nessun suo ex giocatore allenato a Napoli. Da Bakayoko a Hysaj fino a Politano, non si tratta di giocatori, in questo momento, nella lista della spesa viola. Una lista della spesa che prevede l’acquisto di 4 grandi giocatori, dei veri e propri titolari, due di questi, come detto, saranno sugli esterni d’attacco.

Non ci saranno rivoluzioni nella rosa, per Gattuso la squadra ha ottime potenzialità e non andrà rivoltata. Pezzella, ad esempio, vuol parlare con il nuovo tecnico prima di prendere una decisione definitiva sul suo futuro. Se dovesse essere considerato un titolare, allora resterà, altrimenti prenderà in considerazione tutte le alternative. Discorso simile per Milenkovic, il difensore serbo sarà sicuramente un titolare nella nuova Fiorentina, ma in caso di grandi opportunità sarà lasciato libero e venduto, al contrario rinnoverà il suo contratto in scadenza nel 2022.

Insomma, la società economicamente più solida della serie A programma la nuova stagione, con la speranza di aver fatto tesoro degli errori passati. Entusiasmo, gioco e vittorie, Firenze ha voglia di tornare a sognare

Flavio Ognissanti

DAL PORTOGALLO, CONCEICAO HA DATO IL VIA LIBERA PER LA CESSIONE DI OLIVEIRA. LE ULTIME

Dal Portogallo, Conceiçao ha dato l’ok alla cessione di Sergio Oliveira. Fiorentina a un passo?

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Pulgar si fa male con il Cile, lesione muscolare alla gamba destra, in dubbio per la Copa America

Si è fatto male il giocatore della Fiorentina Erick Pulgar con la nazionale cilena impegnata nella Copa America durante la partita contro l'Uruguay, questo...

Montella: “A Firenze ho lanciato Vlahovic e Castrovilli. Mi sono incatenato per Berardi alla Fiorentina”

Ospite della Rai l’allenatore Vincenzo Montella ha parlato delle sue passate esperienze con Catania, Fiorentina e Milan spiegando di non rimpiangere alcuna scelta: “Credo che un allenatore...

CALENDARIO