E’ già iniziata la corsa ai diritti tv di serie A per il triennio 2018-2021 è già iniziata. Dopo le dichiarazioni di Mediaset Premium e dell’advisor Infront, Sky Italia, attraverso una lettera inviata alla Lega, chiede chiarezza sui tempi dell’asta per l’assegnazione dei diritti televisivi in scadenza nel 2017. Tutto questo secondo quanto riportato dall’Ansa che avrebbe appreso la notizia, poi confermata dallo stesso gruppo televisivo, da fonti finanziarie. Mercoledì l’ad di Premium, Franco Ricci, aveva affermato che “l’amministratore delegato di Infront ha deciso di attendere o di spostare la partenza delle aste per la serie A, perché ad oggi la situazione è poco chiara. Noi siamo pronti a fare la nostra parte”.

Qualche ora dopo Infront ha però diffuso una nota nella quale l’ad Luigi De Siervo precisava di non aver “mai detto che le aste ritarderanno. Per ottenere la massima valorizzazione dei diritti della Serie A, la raccomandazione dell’advisor sarà di valutare con attenzione il momento più opportuno di pubblicazione dei pacchetti, anche in funzione dell’evoluzione del mercato di questi giorni”. Da qui la richiesta di fare chiarezza avanzata da Sky.

Comments

comments