Era da fine maggio scorso che Diego Della Valle non parlava di Fiorentina, dalle settimane tempestose della contestazione della curva e della colata a picco della squadra. Il fratello Andrea aveva appena fatto ‘un passo indietro’ sulla Fiorentina si erano addensate nubi plumbee, sfociate nel comunicato di giugno con cui la proprietà si disse ‘disponibile a farsi da parte’. Ora qualcosa è cambiato. L’incontro con il sindaco Nardella è stato il primo segnale di schiarita. Con Pioli si confronta e s’immedesima, con Corvino il rapporto è strettissimo. I rosiconi, gli avvoltoi lo innervosiscono ancora, ma i toni non sono più quelli da guerra fredda. Per rivederlo allo stadio è ancora presto, ma di certo il ghiaccio pian piano si sta sciogliendo.

Corriere fiorentino

Comments

comments