Il rinnovo di Chiesa rischia di subire un rallentamento a causa dell’emergenza Coronavirus, la strada ormai sembra essere tracciata. Si va verso un nuovo accordo che vedrà il suo ingaggio pari a quello di Ribery. Visti i problemi economici a cui si andrà incontro, difficilmente i club interessati riusciranno a raggiungere il valore del calciatore ovvero 70 milioni. Lo riporta La Nazione.