La Fiorentina è vicina a chiudere per quattro giocatori. Due sono praticamente presi mentre altri due sono in via di definizione. Partiamo per ordine.

Il primo è Meret.  La trattativa non è chiusa ma si sta definendo. Il giocatore obbiettivo da tempo sta facendo pressione nei confronti del suo club per ottenere il via libera per venire a giocare a Firenze.  Pantaleo Corvino ha avuto una lunga chiacchierata in un hotel del centro di Milano con gli agenti del portiere. C’è grande ottimismo sulla riuscita della trattativa visto che il portiere avrebbe accettato il trasferimento alla Fiorentina, resta come detto da ratificare un accordo tra i due club.

Il secondo nome, quello a sorpresa è Hancko. Il giovane  dello Zilina è un difensore centrale dal piede molto fine e può giocare anche terzino sinistro. Sarebbe il quarto giocatore nella rosa dei difensori centrali e sarebbe inserito tra i possibili titolari in maniera molto graduale. La trattativa è praticamente conclusa

Il terzo nome è quello del difensore Rolando. Il difensore molto esperto sarebbe il terzo difensore centrale in quanto Milenkovic quasi sicuramente sarà dirottato a fare il terzino destro. Il ragazzo svincolato dal Marsiglia ha comunque giocato una buona stagione in Francia e potrebbe essere una buona idea per la viola. Tra i vari incontri di Corvino in giornata a Milano c’è stato proprio quello tra il DG e l’agente del giocatore che verrebbe molto volentieri a Firenze.

Chiudiamo con un altra trattativa conclusa quella che porta a Soucek. Il ceco è a un passo dal vestire la maglia viola. In giornata Corvino si è incontrato con l’enturage del giocatore che ha dato il suo assenso al trasferimento a Firenze. Il ragazzo farà parte della rosa ma non è considerato il sostituto di Badelj. Costo dell’operazione 3 milioni.

Sul fronte uscite Chiesa non si muove. Le parole di Diego Della Valle non sono certo una novità ma un’ennesima conferma. Il ragazzo vuole crescere ancora a Firenze e la società non ha la minima intenzione di cederlo.

Lorenzo Bigiotti

Comments

comments