Domenico Di Carlo è intervento ai microfoni di Radio Blu: “La prestazione vista all’Olimpico è stata superiore alle altre, serve continuità e soprattutto una vittoria per consolidare la classifica. Il pareggio in trasferta con la Lazio può essere un input a livello psicologico e la spinta giusta per la partita contro il Sassuolo”.

Prosegue su Simeone: “Simeone? Contro una difesa fisica come quella della Lazio faranno fatica in molti, non è giusto criticarlo per una singola prestazione ed è ancora giovane per essere giudicato. E’ un generoso, uno che  vuole la palla sempre in avanti, non va servito sempre per fare da sponda perché non regge l’urto con ogni difensore. A Genova veniva servito così, a Firenze ha due giocatori come Saponara e Thereau che possono aiutarlo”.

E su Saponara: “L’ex Empoli perché è uno di quei giocatori che guarda sempre in avanti, se sta bene può giocare tranquillamente in Nazionale”.

Spende alcune parole anche per Thereau: “Il francese è uno che accentra il gioco su sé stesso e libera gli altri per la giocata: sono due giocatori che portano a spasso gli avversari”.

Conclude con una riflessione: “I blucerchiati hanno un anno di lavoro in più con Giampaolo, la Fiorentina deve assimilare le dinamiche di Pioli, in Coppa Italia per i viola sarà dura perché non snobbano questa competizione”.

Comments

comments