19 Gennaio 2022 · 09:12
3.8 C
Firenze

Buffon: “Quando ho giocato contro Federico Chiesa ho pensato di lasciare il calcio. Il motivo…”

C’è stato un momento in cui Gianluigi Buffon ha davvero accarezzato l’idea di lasciare il calcio giocato.

A rivelarlo è stato lo stesso portiere, che il prossimo 28 gennaio spegnerà le 41 candeline, in un’intervista rilasciata nel corso di Eurosport Les Boghoss, spazio affidato a un ex compagno di squadra ai tempi del Parma, Alain Boghossian. Tutta “colpa” dell’incrocio con il figlio di un altro calciatore con il quale Buffon ha condiviso lo spogliatoio e i successi ai tempi in cui vestiva la maglia del club emiliano, Enrico Chiesa.

L’aneddoto risale a più di due anni fa: agosto 2016, la Juventus ospita la Fiorentina all’Allianz Stadium nella prima giornata della Serie A 2016/2017. Nei viola l’allenatore Paulo Sousa lancia dal primo minuto Federico Chiesa. Classe 1997, all’epoca 19enne, il talentino lasciò subito intravedere tracce di classe e qualità, che oggi l’hanno portato ad essere uno dei nomi più appetiti del calciomercato e tra i titolari della Nazionale di Roberto Mancini. Quello scontro generazionale turbò Buffon, che a Eurosport ha ammesso:

“Quando l’ho affrontato, all’inizio ero disorientato. Era la prima volta che giocavo contro il figlio di un mio ex compagno, ho pensato fosse l’ora di smettere. Ho visto anche l’altro, Khephren, che era in panchina quando abbiamo affrontato il Monaco. Devo ammetterlo, è stato bello incontrare i figli di tutti quei compagni ai quali ho voluto veramente bene e ai quali sono legato ancora oggi. Giocare contro di loro è un regalo della vita, è una piccola gioia.”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO