Enzo Bucchioni è intervenuto a Radio Blu, queste le sue sue parole sulla Fiorentina:

“Io penso che Chiesa sia un problema per il futuro della Fiorentina. Chi non vuole vedere questo problema è perché non conosce la realtà, nel calcio di oggi non esistono piu le bandiere. Anche Antognoni sarebbe andato via se fosse nato in questa epoca calcistica nella Fiorentina.

Non ci sarà solo il Napoli sul giocatore ma l’inter e tante altre squadre di livello assoluto in Europa. A fine anno io penso che saluterà tutti.

Se Chiesa ha un minimo di ambizione lascia la Fiorentina, una squadra che non può offrirgli nemmeno un palcoscenico europeo. Normale voglia andare a giocare in squadre più forti e ce ne sono tante più forti di quella viola in questo momento.

Fino a tre anni fa con giocatori del calibro di Mario Gomez, Borja Valero, Giuseppe Rossi, Pizarro, stare nella Fiorentina voleva dire crescere perchè con grandi calciatori non puoi far altro che crescere. Adesso invece la realtà è totalmente cambiata.

L’unica speranza è che il prezzo si alzi maggiormente così che con una sua cessione la Fiorentina possa diventare più forte. Sempre che i soldi ricavati non vengano spesi come quest’estate.

Udinese? È una partita che mi fa paura, Delneri è un maestro tattico e se gioca in difesa e ripartenza può metterci in grande difficoltà. Ma se la Fiorentina è quella vista nelle ultime partite fanno paura tutte le avversarie. Anche Crotone e Benevento. Fino a poco tempo fa si andava a giocare contro il Chievo con la certezza di essere più forti e di vincere. Adesso invece siamo andati a Verona sapendo che ce la giocavamo e infatti abbiamo anche perso.

Il centrocampo a due è il male di questa squadra. Io giocherei con un centrocampo a rombo con Badelj, Benassi, Veretout e Saponara trequartista. Saponara è l’unico che può far fare il salto di qualità a questa squadra per le qualità che ha. Mi auguro torni ad essere quello di Empoli però adesso non lo vedo nemmeno al 50%. Pioli a Verona ha sbagliato i cambi e Saponara è uno di questi. Contro il Chievo camminava in campo, sarebbe stato molto meglio Eysseric.

Astori non sta giocando al massimo perché non ha più al fianco uno come Gonzalo ma non è assolutamente preoccupante”

 

Comments

comments