28 Novembre 2021 · 06:54
7.8 C
Firenze

Borja Valero: “Cacciato dalla Fiorentina. 4-2? Chiamateci provinciali ma abbiamo goduto quel giorno”

Borja Valero il giocatore più amato dai tifosi viola, è stato intervistato dai social della Fiorentina, queste le parole del centrocampista viola

milenkovic
Foto di proprietà di ACF Fiorentina. Riproduzione vietata ©️

Borja Valero ha parlato alle pagine ufficiali della Fiorentina, queste le sue parole:

“Prima di arrivare alla Fiorentina conoscevo Rui Costa e Batistuta e alcune cose della squadre, non potevo immaginare tutto quello che significa questa maglia e la sua storia. Il mio sogno da bambino? Quello di giocare nel Real Madrid, la squadra che mio padre mi portava a vedere da bambino, ed è un sogno che ho coronato.

L’affetto della gente mi ha convinto a ritornare alla Fiorentina, il mio obiettivo è quello di dare tutto quello che ho nelle gambe, poi vivrò Firenze da persona normale, non da calciatore. Il 4-2? Chiamateci provinciali ma l’emozione di quella partita è unico, il boato ad ogni gol non lo dimenticherò mai.

Pentito di essere andato via? No, sono stato cacciato da chi aveva avuto tutto il potere da chi comandava prima. Fosse dipeso da me, non sarei mai andato via. Non stavo simpatico e per lui ero un problema, meno male sono tornato.

Rapporto nello spogliatoio? Essendo molto esperto ho la fortunato di avere un bellissimo rapporto con tutti. Alvaro Valero alla Fiorentina in futuro? Sarebbe bello ma farà quello che vuole, io sarò fiero di lui se lui sarà felice, qualsiasi cosa decida di fare”

BUONE NOTIZIE DAL CENTRO SPORTIVO, RECUPERANO RIBERY E CACERES

Radio Bruno, Caceres e Ribery sono di nuovo in gruppo, saranno disponibili contro la Sampdoria

 

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO