Marco Benassi ha parlato in sala stampa dello Stadio Franchi nel giorno della sua presentazione ufficiale. Queste le parole del centrocampista classe 94:

“A mio modo di vedere, la Fiorentina è un’eccellenza qui in Italia e quindi per me è un onore vestirne la maglia. Darò tutto  me stesso per raggiungere ogni obiettivo possibile”.

Diciamo che nelle ultime stagioni ho sempre giocato in un centrocampo a tre da mezzala. Corvino e Pioli hanno parlato con me per farmi giocare in una posizione più avanzata. Io sono pronto a qualunque opzione, sia ad un centrocampo a due che al trequartista

In granata ho vissuto una storia lunga e ricca di soddisfazioni. Negli ultimi mesi, però, non mi è piaciuta la gestione: non giocavo mai e non mi era stato riferito il motivo. Ci sono rimasto male, ma una volta tornato dall’impegno con la Nazionale ho deciso di ricominciare con grande grinta e convinzione. Sono andato a parlare dal Mister, che mi ha riferito che quest’anno sarei partito fra le terze o quarte linee. Deluso da questa gestione, non ho avuto poi dubbi nell’accettare la Fiorentina

Non mi piace parlare di obiettivi ad agosto, preferisco essere più cauto rispetto ad Eysseric. La base è buona, ci sono tanti giocatori bravi, umili e giovani. Solo il campo ci dirà dove possiamo arrivare

Sarò sempre grato all’Inter perché mi ha fatto esordire in Serie A. Domenica però saremo avversari e il mio unico desiderio sarà quello di batterli. Non partiamo battuti nonostante, almeno sulla carta, siano più forti. Ci stiamo preparando bene e sappiamo dove far male”

Federico Chiesa è uno di quelli che conosce meglio l’ambiente, ci darà sicuramente una mano quest’anno. Le sue qualità sono immense

Per me è stato bellissimo. Sapere che una squadra come la Fiorentina aveva pensato a me è stato un grande motivo di orgoglio. Voglio ripagare la fiducia che mi è stata concessa”

Comments

comments