Gianluca Baiesi, ex responsabile marketing nonché direttore esecutivo della Fiorentina, è intervenuto ai microfoni di Radio Bruno: “Il Var con la Juve? È un discorso delicato, da quando c’è questo strumento vedo meno calcio: il Var ha tolto quel momento di spontaneità nel calcio, è il contrario dell’emozione. Adesso non si sa chi prende l’ultima decisione: è una logica un po’ mafiosa, prima chi commetteva un errore arbitrale aveva un nome e un cognome. Da sudditanza psicologica si è passati a sudditanza psicologica”.

Prosegue sul rigore concesso alla Juventus: “Con la Juve chiunque abbia avallato la mancata concessione del rigore non ha mai giocato a calcio: si vede palesemente che Alex Sandro ha toccato volontariamente il pallone. Sono passati 5’ per trovare una scusa per togliere il rigore alla Juve: molti mezzi di comunicazione devono sempre giustificare certe decisioni”.

Comments

comments