Autore: Gabriele Caldieron

L’ex viola Iemmello fa un regalo alla Fiorentina: il Benevento batte il Milan a domicilio

Senz’altro inatteso il risultato maturato a San Siro questa sera tra Benevento e Milan. I rossoneri non sono riusciti a segnare contro una stoica “strega” che nel primo tempo è passata in vantaggio grazie al goal dell’ex viola Iemmello. Nel secondo tempo i campani rimangono in 10 per l’espulsione di Diabate ma reggono l’onda rossonera e portano infondo il risultato. Il Benevento dunque ancora non è retrocesso. Per la corsa all’Europa League il Milan è sesto a 54. Atalanta 52 (ma deve giocare) Sampdoria e Fiorentina 51 con i blucerchiati che devono giocare. Niente quindi è perduto… Gabriele...

Leggi tutto

PAGELLE VIOLA: DISASTRO DABO E FALCINELLI. CHIESA SOTTOTONO. OK DRAGOWSKI

Le pagelle di Sassuolo-Fiorentina  DRAGOWSKI: 6, sul primo goal può solo guardare la palla rotolare nel sacco. Bene nel secondo tempo su Politano e Ragusa.  LAURINI: 5/6, duello ad alta velocità con Rogerio e Politano. Se la cava, lieve insufficienza.  MILENKOVIC: 5, sbaglia diversi controlli orientati semplici, quest’oggi è meno attento del solito. HUGO: 5.5,  in ritardo sull’uscita nell’occasione dell’ 1-0. Poi è il meno peggio della retroguardia.  MAXI OLIVERA: 5 , niente di trascendentale a tratti evanescente, fa rimpiangere Biraghi…(dal 55’ GIL DIAS: 5.5, buono un passaggio filtrante per Simeone in un contropiede a dieci dalla fine). VERETOUT:...

Leggi tutto

Scomparso a 28 anni Avicii. Quanti ricordi con la tua “Wake me up” al Franchi

Era la stagione del mitico 4-2 in rimonta alla Juventus, quella dei goal di Pepito Rossi a ripetizione quella della Fiorentina spinta da Montella volava alto nel gioco ed in classifica. Ad ogni goal al Franchi risuonava il ritornello di “Wake me up” prima dell’annuncio del giocatore a segno. Oggi, alla giovane età di 28 anni è scomparso Avicii il famosissimo dj. Trovato esanime in Oman. Le cause della morte sembrano quelle di overdose da alcol dovuta specialmente al fatto che il ragazzo non aveva più la cistifellea e parte del pancreas perciò anche una piccola dose alcolica poteva...

Leggi tutto

Bicchiere mezzo pieno: settimo risultato utile consecutivo ma che peccato. L’Europa è comunque alla portata

Peccato, peccato davvero. Una bella partita dove in ogni momento la Fiorentina ha dato la sensazione di poterla vincere e nel finale anche di poterla perdere. Alla fine ha predominato un pareggio ma c’è da rammaricarsi per le occasioni avute. Meret superlativo su Chiesa e Gil Dias, Simeone tarda all’appuntamento con il goal e Biraghi spreca. Solitamente la dura legge del calcio: “Goal sbagliato, goal subito” arriva in modo inesorabile ma stavolta è andata “bene”. Si rimane settimi a quota 51 sebbene il Milan (52) e Sampdoria (48) devono ancora giocare rispettivamente con Napoli e Juventus. Era un’occasione ghiotta per allungare...

Leggi tutto

Oggi nel 2014 maturava la vittoria numero 1000 della storia viola. Gloria Firenze!

Antognoni, De Sisti, Borgonovo, Batistuta, Hamrin, Toni, Prini, Baggio. Ho scelto di proposito di citarvi queste leggende in ordine sparso cosicché alla mente affiorassero ricordi vivi e sbiaditi in un mix che porta alla vittoria di Domenica 13 Aprile 2014 la vittoria numero 1000 in Serie A. Associazione calcio Firenze,  29 Agosto 1926. Nasceva così la Fiorentina, grazie a Luigi Ridolfi. Il suo primo patron.La prima maglia era biancorossa come i colori di Firenze,  ma al nostro amato viola siamo passati nel 1929 per volere di Ridolfi la cui scelta è leggenda ed un mistero ancora. Anni travagliati tra...

Leggi tutto

Sponsorizzata

Scarica la nostra APP

Potrebbe interessarti

Da non perdere

Ultimi video di Passione Fiorentina

Tweet Viola