Astori: “Questa divisione ha fatto male a noi, all’allenatore e alla società. Torneremo competitivi”

"Tirando le somme potevamo fare qualcosa di più e 60 punti sono pochi, ma tra un mese e mezzo ricominciamo..."

0
356
Firenze, stadio Artemio Franchi, 13.05.2017, Fiorentina-Lazio, Foto Fiorenzo Sernacchioli. Copyright Labaroviola.com

Davide Astori, al termine di Fiorentina-Pescara, ha commentato la stagione appena conclusa: “Sessanta punti non sono pochi, c’è stato qualche passaggio a vuoto che non ci aspettavamo. Tirando le somme potevamo fare qualcosa di più ma tra un mese e mezzo ricominciamo e la Fiorentina sarà competitiva”.

Prosegue con una riflessione sul campionato: “L’insegnamento da questa stagione? Questa divisione ha fatto male a tutti, dall’allenatore, a noi, alla società. Quando non si raggiungono gli obiettivi c’è delusione, ma ora non c’è tempo per pensare alle cose negative”.

Spende alcune parole anche sui tifosi: “Per un tifoso è importante vincere e lo sappiamo, ci aspettiamo di ricominciare con loro calorosi e sperando di fare bene”.

E sul futuro: “A caldo è impossibile parlare di calciomercato, c’è un clima normale”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui