Astori: “Questa divisione ha fatto male a noi, all’allenatore e alla società. Torneremo competitivi”

"Tirando le somme potevamo fare qualcosa di più e 60 punti sono pochi, ma tra un mese e mezzo ricominciamo..."

0
221
Firenze, stadio Artemio Franchi, 13.05.2017, Fiorentina-Lazio, Foto Fiorenzo Sernacchioli. Copyright Labaroviola.com

Davide Astori, al termine di Fiorentina-Pescara, ha commentato la stagione appena conclusa: “Sessanta punti non sono pochi, c’è stato qualche passaggio a vuoto che non ci aspettavamo. Tirando le somme potevamo fare qualcosa di più ma tra un mese e mezzo ricominciamo e la Fiorentina sarà competitiva”.

Prosegue con una riflessione sul campionato: “L’insegnamento da questa stagione? Questa divisione ha fatto male a tutti, dall’allenatore, a noi, alla società. Quando non si raggiungono gli obiettivi c’è delusione, ma ora non c’è tempo per pensare alle cose negative”.

Spende alcune parole anche sui tifosi: “Per un tifoso è importante vincere e lo sappiamo, ci aspettiamo di ricominciare con loro calorosi e sperando di fare bene”.

E sul futuro: “A caldo è impossibile parlare di calciomercato, c’è un clima normale”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.