Stefano Pioli ha parlato in sala stampa dopo la partita contro la Juventus, queste le sue parole:

“Ho sostituito Laurini perchè ha avuto una contrattura al polpaccio, ma non è un cambio che ha deciso il risultato. Nella gestione della palla dovevamo essere più precisi, ma ripartiamo per fare bene.

Se pensiamo a un mese fa adesso siamo più squadra, abbiamo più soluzioni. E’ chiaro che a certi livelli gli errori devono essere minimi, e noi ne abbiamo commesso quacuno di troppo. Vogliamo dare continuità ad una buona prestazione, abbiamo avuto occasioni come quella di Simeone dal calcio d’angolo.

Forse ci mancano ancora un po’ di concretezza e cattiveria. La nostra crescita è stata veloce, purtroppo il risultato non ci ha premiato. Adesso dobbiamo pensare a rigenerarci subito. Cercheremo di esser forti anche noi. Ho salutato Bernardeschi all’inizio, ma concretamente non è mai stato un mio giocatore. Non penso a lui ma alla mia squadra che mi piace allenare”

Comments

comments