21 Maggio 2024 · Ultimo aggiornamento: 00:21

Labaro viola: il mondo viola minuto per minuto
Anche la sesta in classifica potrebbe andare in Champions. Le Uefa dice si all’Italia, la Fiorentina sogna
News

Anche la sesta in classifica potrebbe andare in Champions. Le Uefa dice si all’Italia, la Fiorentina sogna

Redazione

27 Aprile · 11:38

Aggiornamento: 27 Aprile 2024 · 11:40

Condividi:

Un caso più unico che raro, 6 squadre dello stesso paese in Champions League ma con l'Italia potrebbe davvero accadere

A Nyon si sono resi conto che il caso italiano – tre semifinaliste nelle coppe più un bonus legato al ranking per federazioni – è più unico che raro. Insomma, potrebbe fare scuola nei prossimi anni oltre ad alimentare un caos interpretativo. Ecco dunque un chiarimento, al momento informale e in attesa di essere scritto in una circolare, che approfondisce un quesito centrale nei dibattiti sulla corsa europea: quante squadre si qualificherebbero per la competizione più importante nel caso in cui Roma o Atalanta vincessero l’Europa League finendo in una posizione che tramite il campionato garantirebbe loro già il pass Champions?

La risposta è sei. Il posto extra che l’Italia ha già matematicamente conquistato davanti a Germania, Inghilterra e Francia nel torneo col nuovo format a 36 club (classifica unica, poi playoff o direttamente gli ottavi), si aggiungerà solamente a giochi chiusi ed è una sorta di diritto intoccabile acquisito per meriti sportivi. Se uno tra De Rossi e Gasperini dovesse quindi tornare a casa con il trofeo da Dublino, il 22 maggio, chiudendo la Serie A al 5° posto, andrebbe ad aggiungersi al poker di squadre in testa ma permetterebbe pure alla sesta di qualificarsi. Semplificando il concetto, l’talia potrebbe trovarsi con questo bottino: 4 posti dal campionato, 1 per la detentrice dell’Europa League e 1 grazie al ranking Uefa.

La prospettiva è invitante non soltanto per i giallorossi o per la Dea – avrebbero almeno tre strade per raggiungere l’obiettivo: 5° posto, Europa League o 6° posto se l’altra conquista Dublino e arriva 5ª -, ma pure per Lazio, Napoli e Fiorentina che ambiscono da sempre a quello stesso traguardo pur considerandolo fino a ieri una chimera. Battendo stasera il Verona, ad esempio, i biancocelesti si ritroverebbero momentaneamente sesti e con un calendario in discesa viste le sfide con Monza, Empoli, Inter già campione e Sassuolo, tre delle quali all’Olimpico. A quel punto dovrebbero tifare per un successo internazionale della Roma… ma questa è un’altra storia. Battendo la Dea nel recupero, la Viola avrebbe gli stessi punti della Lazio (ora 52) e si ritroverebbe a -2 proprio da Gasp. Insomma, le tre nobili attardate hanno riacceso il lume della speranza.

Resta valido l’assioma che il regolamento illustra con chiarezza, almeno in questo caso: la tavola è apparecchiata per otto, con due ripartizioni possibili. La prima: con la 6ª in Champions porteremmo solo una in Euroleague e un’altra in Conference. La seconda: con 5 in Champions la suddivisione resterebbe 5+2+1. Il totale fa sempre 8. La Serie A può invitare però al banchetto fino ad altri due amici grazie a delle combinazioni particolari: arriverebbe a 10 se due italiane vincessero Europa League e Conference piazzandosi entrambe dall’8° posto in giù; toccherebbe invece quota 9 se la Fiorentina conquistasse la Conference restando fuori dalla top 8. Infine se la Viola terminasse 8ª e conquistasse il suo trofeo entrerebbe in Euroleague, aggiungendosi alle altre qualificate, ma l’Italia non avrebbe rappresentanti nella terza coppa del 2024-25. Lo scrive il Corriere dello Sport

AQUILANI, LA FIORENTINA E IL RETROSCENA DI VERONA

Corriere Fiorentino: “Aquilani favorito per la panchina della Fiorentina. C’è il retroscena di Verona”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Testata giornalistica | Autorizzazione Tribunale di Firenze n.6004 del 03/11/2015
Edimedia editore | Proprietario: Flavio Ognissanti | P. IVA: IT04217880717

© Copyright 2020 - 2024 | Designed and developed by Kobold Studio