Il Sito di Firenze ha pubblicato poco meno di una settimana fa le cifre ufficiali degli acquisti della Fiorentina della scorsa estate, che noi stessi abbiamo ripreso sulla nostra testata e che ora vi rimettiamo qui sotto per commentarle tutti insieme.

Ecco i costi dei cartellini:

Cristoforo 3.000.000 €

Diks 2.800.000 €

Dragowsky 2.500.000 €

Maganjic 1.150.000 €

Milic 600.000 €

Olivera 4.800.000 €

Toledo 1.500.000 €

Sanchez 250.000 €

Ai suddetti costi dei cartellini vanno ad aggiungersi i compensi ai procuratori, che sono così ripartiti:

Cristoforo 321.000 €

Diks 386.000 €

Dragowsky 350.000 €

Maganjic 1.150.000 €

Milic 473.500 €

Olivera 321.000 €

Toledo 1.000.000 €

Sanchez 180.000 €

Ecco che il costo complessivo per i suddetti calciatori (in molti casi è rateizzato in varie stagioni, sia per i cartellini, sia per gli agenti) diventa il seguente:

Cristoforo 3.321.000 €

Diks 3.186.000 €

Dragowsky 2.850.000 €

Maganjic 2.300.000 €

Milic 1.073.500 €

Olivera 5.121.000 €

Toledo 2.500.000 €

Sanchez 430.000 €

Dunque la prima cosa che salta all’occhio oggettivamente è purtroppo che, a parte Sanchez che è costato pochissimo e che si è spessissimo sacrificato fuori ruolo, gli altri giocatori acquistati da Corvino in estate non valgono nemmeno la metà di quanto lui abbia speso. Ma prima di poterlo affermare con certezza vediamo cosa dirà l’allenatore nuovo.

La seconda cosa da analizzare sono i compensi dei procuratori: il 19enne talentino croato Maganjic è costato 0, mentre al suo procuratore sono andati 1,15 milioni di euro. O il dato in possesso del Sito di Firenze non è corretto, oppure c’è qualcosa che non quadra. Perchè l’Hajduk Spalato dovrebbe cedere una promessa di cui ci hanno parlato così bene gratis? Non è forse così forte…..? Per ora nella Fiorentina Primavera fa spesso la panchina.

Altro caso emblematico è Milic. Giocatore diligente, serio, volenteroso, ma dagli scarsi mezzi tecnici che giustamente è costato soltanto 600mila euro. Ma allora perchè il procuratore in questo caso ha guadagnato dalla Fiorentina quasi altrettanto, quando di solito le loro commissioni sono in media del 10%? Non credo che abbia ricevuto un premio per averlo portato a Firenze, vista la concorrenza inesistente per acquistarlo.

Il prestito di Toledo a 2,5 milioni di euro totali poi è “fantastico”. 0 partite giocate con la Fiorentina, qualcuna con la maglia della Primavera e sempre in maniera deludente….d’accordo che si trattava di un prestito biennale e che il giocatore appartiene ad un fondo d’investimento, ma quando si acquista in prestito un giocatore piuttosto sconosciuto è difficile che si possa spendere oltre 1 milione di euro, e di certo non si dà una cifra del genere al procuratore (per una cessione definitiva allora in proporzione quanto avrebbe indirizzato Corvino al suo agente?).

Chiudo con Maxi Olivera: tutto compreso è costato 5,121 milioni di euro. Su di lui voglio aspettare, perchè pur non essendo giovanissimo (ha già 25 anni, è un giocatore anagraficamente maturo quindi), per me ha dei margini di crescita in un calcio così differente da quello di provenienza, ma di certo oltre 5 milioni è una cifra che a quanto si può vedere oggi non sta nè in Cielo e nè in Terra. Diciamo che poco meno della metà sarebbe stata la somma appropriata, che tra l’altro ci risultava essere il suo valore di mercato anche durante l’estate scorsa.

Insomma per la stagione prossima servirà l’allenatore giusto, che i Della Valle tornino ad investire nella Fiorentina, tutto banale e scontato, ma se Corvino in estate si comporterà come nella stagione passata, se tutto va bene, siamo rovinati! Gli acquisti di Sportiello e Saponara a Gennaio, in realtà, fanno pensare e sperare che gli errori ripetuti della scorsa estate possano essere soltanto un incidente di percorso.

Corvo sta più attento ai soldi in cassa e, soprattutto, un volpone come te non deve farsi scucire così tanta grana dai procuratori di calciatori così poco famosi!

Giancarlo Sali

Comments

comments