Massimo Ambrosini, ex centrocampista della Firoentina ed attualmente membro della squadra di opinionisti di Sky Sport, ha seguito con attenzione la partita di Europa League che ha condannato la squadra di Paulo Sousa all’eliminazione: “All’inizio della ripresa la Fiorentina è entrata in campo con un’attenzione minima e per questa ragione è stata punita a cavallo fra i due tempi. Il Borussia Mönchengladbach ha mostrato di essere in forma e ha messo sotto i viola per larghi tratti della gara, sia ieri sera che all’andata”.

Prosegue analizzando l’andamento della gara: “Cosa è mancato alla Fiorentina? Se analizziamo i gol si subiti si vede chiaramente che in quel momento della partita serve tanta attenzione. La Fiorentina si è trovata in vantaggio di due gol ovviamente per meriti proprio ma anche per i demeriti dei suoi avversari, tuttavia all’inizio della ripresa serviva più attenzione e non c’è stata. Poi diventa difficile rimettere il match sui binari giusti, servono tante energie fisiche e mentali che i viola non hanno avuto”.

E conclude cercando di delineare gli scenari futuri: “Il proseguo della stagione? Questo è un momento difficile per tutti: dall’allenatore ai giocatori. Servono forze mentali perchè ci sono tanti punti da recuperare per cercare di arrivare in Europa. La Fiorentina ha ancora due mesi e mezzo di campionato di fronte a sè e servono indicazioni positive per il futuro”.