“Il rinnovo? Fino ad oggi non ne abbiamo parlato. Ne discuteremo a novembre, ma io entro gennaio voglio sapere la decisione per organizzare il futuro della mia vita”.

Così si è espresso Gonzalo Rodriguez questo pomeriggio, rispondendo ad una domanda circa il suo futuro. Il capitano della Fiorentina, infatti, ha il contratto in scadenza a giugno del 2017, cosa che gli consentirebbe di svincolarsi entro pochi mesi.

Quasi 33 anni, una carriera tutto sommato positiva, senza molti trofei, ma vissuta sempre e comunque da protagonista assoluto. Titolare inamovibile in ogni squadra in cui ha giocato, partendo dal San Lorenzo, passando per il Villareal, fino alla Fiorentina.

Può essere soddisfatto, dunque, il difensore argentino, che per chiudere in bellezza adesso sogna un trofeo importante. “Se vinciamo qualcosa non conta che ci sia io ad alzarla, può esserci anche il magazziniere. È il nostro desiderio”.

Già, Gonzalo prima di ritirarsi vuole vincere, possibilmente con la Fiorentina. Tuttavia, il suo contratto parla chiaro. Rinnovo o addio. Per ora dalla società non arrivano segnali. Anzi. L’unico segnale vero e tangibile è arrivato proprio da Gonzalo, che durante la scorsa stagione aveva dichiarato di non disprezzare un possibile ritorno al suo amato San Lorenzo, squadra che lo ha fatto esordire nel grande palcoscenico mondiale e di cui è tifoso.

In Argentina, intanto, tengono gli occhi ben aperti, pronti a sfruttare qualsiasi tentennamento da parte della Fiorentina. Gonzalo, invece, chiede chiarezza alla società, una richiesta che, in un certo senso, lo avvicina a quella fetta di tifosi che vorrebbero più trasparenza da parte del club, soprattutto per quanto riguarda le decisioni interne ed il mercato.

Senza dubbio sarà curioso osservare l’evolversi di questa vicenda, sperando che tutto possa andare per il meglio, per Gonzalo e per la Fiorentina s’intende.

Tommaso Fragassi

Comments

comments