VIOLA-SCUDETTO? SI PUO’, “RIESUMANDO” QUATTRO EX DELLA GESTIONE ADV…

Da sinistra: Ujfalusi, Mutu, Toni e Frey. Li avevate riconosciuti?

Tre partite ancora e il campionato di Serie A 2015/2016 finirà ufficialmente. Tanti rimpianti e una stagione tutto sommato discreta che dovrebbe concludersi con la Fiorentina quinta in classifica. L’Inter, infatti, dista cinque lunghezze e, a meno di clamorose debacle, non dovrebbe più essere raggiungibile, così come il Milan sesto che dovrebbe fare almeno sette punti in più rispetto ai viola per superarli.

Una vittoria nelle prossime tre settimane e la Fiorentina archivierà definitivamente una stagione che già adesso non ha quasi più niente da dire. A Firenze ormai si pensa al futuro, con molte questioni ancora in ballo, la più calda delle quali è senza dubbio la permanenza di Sousa, ma anche il mercato tiene banco. Sarà rivoluzione? Oppure la squadra verrà solamente ritoccata? Difficile prevederlo, ma resta il fatto che i tifosi dopo questa stagione sognano in grande. Fino a gennaio, infatti, la Fiorentina è stata in corsa per lo Scudetto, poi il calo progressivo, diventato sempre più drastico, ha portato la compagine gigliata a dimenticarsi non solo il sogno del primo posto, ma anche quello relativo alla Champions. E’ inevitabile, dunque, che i tifosi per l’anno prossimo sperino in un’annata simile a quella che sta per concludersi, ma senza l’involuzione che ha portato i rimpianti di cui sopra. La rosa della Fiorentina, però, attualmente non è all’altezza di quella della Juventus campione d’Italia, e probabilmente neanche di quelle della Roma e del Napoli.

Come raggiungere il livello di queste tre avversarie? Probabilmente l’unico modo è il mercato. Oltre a valorizzare i già discreti elementi presenti nel gruppo allenato da Sousa, occorrerebbero almeno quattro giocatori di qualità in più, ovvero un portiere, un terzino, un fantasista ed un centravanti. In questo articolo abbiamo deciso di delineare i profili dei calciatori che farebbero al caso dei viola, pescandoli proprio dalle vecchie formazioni dal 2002 ad oggi.

Per quanto riguarda il portiere, secondo il nostro modesto parere, Frey sarebbe l’ideale nella Fiorentina attuale. Grande personalità e carisma, il francese era un gatto tra i pali. Difficile dimenticarsi delle sue parate che qualche volta sono risultate decisive per la vittoria.

Nel ruolo di terzino avremmo selezionato Tomas Ujfalusi, probabilmente uno dei difensori più forti mai passati dal capoluogo toscano. Grande fisico, corsa, spirito di sacrificio, duttilità e, soprattutto, un’abilità nel recupero palloni fuori dal comune.

Davanti al centrocampo, invece, la scelta non poteva che ricadere su Adrian Mutu, 69 marcature e una 40ina di assist in 143 gare con la maglia viola. Tecnica sopraffina, classe da vero numero 10. Lo vedremmo bene in coppia con Ilicic o Bernardeschi a supporto della punta.

Infine il centravanti. Non ce ne voglia Kalinic, che non ha disputato una cattiva stagione, ma per puntare ad un traguardo come lo Scudetto servirebbe qualcuno da trenta reti stagionali. Uno capace di giocare anche tutte le partite e segnare a ripetizione. Uno come Luca Toni, ad esempio, finalizzatore implacabile e senza pietà.

Aggiungeremmo volentieri alla lista anche Felipe Melo, ovviamente non quello che abbiamo visto alla Juventus o all’Inter, bensì il muro di muscoli e cattiveria agonistica ammirato a Firenze che lo aveva nominato erede naturale di Dunga. Preferiamo, però, fermarci a quattro giocatori, tutti arrivati alla Fiorentina grazie alla gestione Della Valle. Lo stesso Della Valle che tra pochi giorni dovrà fare i conti con il futuro e con il calciomercato…

Tommaso Fragassi

Comments

comments