Toldo: “La Fiorentina il mio primo amore. Ilicic è fortissimo. Quando Batistuta si avvicinava a me in allenamento…”

"Prima a vedere un allenamento c'erano sempre mille persone, questo ci rendeva più forti. Adesso invece..." Cosi parla Francesco Toldo a Viola Week

Il settimanale della “Nazione” Viola Week offre un’interessante intervista a Francesco Toldo. Queste le sue parole:

“Firenze è il mio primo amore, un periodo stupendo della mia vita: ho vissuto tra le colline e respirato l’aria dell’arte. Milano la consacrazione. Spero però che i Della Valle escano dal limbo perché la Fiorentina merita di stare più su.

Nella mia Fiorentina Batistuta era il leader per eccellenza. Ci siamo ritrovati dopo qualche anno e come due bambini dell’asilo ci siamo detti che ci volevamo un gran bene. Siamo molto legati. Finiva l’allenamento e Gabriel si avvicinava: Francesco, vai in porta. Ma come, dicevo io, anche oggi? Sì, ribatteva lui, anche oggi… Così cominciava il bombardamento. Ai Campini a quei tempi c’erano come minimo mille persone a seduta. Questo ci rendeva più forti. Purtroppo oggi gli allenamenti sono blindati

Della Fiorentina di oggi mi piace Ilicic, gran trequartista. Ha il sinistro ispirato e si fa dare la palla quando scotta. Bernardeschi? L’ho avuto in Nazionale Under 21 con Di Biagio. Federico è fortissimo, ha il futuro nelle sue mani. Inter-Fiorentina? Sono da 16 anni in questa società (l’Inter ndr): abbiamo bisogno di punti per risalire, spero di vincere. Ma i viola stanno bene” conclude Francesco Toldo.

Comments

comments