Queste le parole di Sousa a Mediaset Premium

Sul rigore
“Posso commentare solo la rilevanza del rigore dubbio in favore del Milan e quella dei rigori negati ad altre squadre, come ad esempio anche per noi potevano esserci dei rigori. La stessa cosa è successa la scorsa settimana contro la Roma. C’è differenza di rilevanza”.

Sui pochi giocatori per attaccare l’area di rigore
“Stiamo cercando di migliorare il cross e gli ultimi passaggi. Bisogna anche considerare i giocatori che abbiamo, non tutti hanno l’inserimento nelle loro corde, cerchiamo di migliorare quelli che abbiamo”.

Sui rinforzi dell’estate
“Dobbiamo lavorare con ciò che abbiamo, migliorando il nostro atteggiamento. Oggi ho visto una buona cattiveria. Mantenendo la nostra crescita saremo sempre più competitivi”.

Così, invece, in conferenza stampa.

“Oggi per 70′ abbiamo dominato, abbiamo messo cattiveria e voglia di vincere. Il pubblico è stato fantastico, ci ha spinto fino al 90′. Non sono soddisfatto del risultato, meritavamo di vincere, ma molto contento per la prestazione. Migliore Fiorentina dell’anno? Abbiamo fatto per 70′ una partita molto vicina a quello che abbiamo fatto nella prima parte dello scorso campionato. Cultura del sospetto? Sono nel calcio da 30 anni, non devo imparare niente. Quando i miei colleghi hanno una società come il Milan alle spalle, si atteggiano di conseguenza. Io dico quelli che sono i fatti, non di oggi ma a livello continuativo. Salcedo? Sono contento come per tutta la squadra, molto bene. Soddisfatto delle tre gare in sette giorni? Come l’anno scorso, nessuno credeva in questa squadra, in questi ragazzi. Io ci credo sempre, per essere competitivi con questa squadra. Noi conosciamo i nostri limiti e le nostre possibilità, siamo sulla strada giusta”.

Comments

comments