Sousa e la rivoluzione: Babacar, Zarate e Toledo per essere meno prevedibili…

I tempi sembrano maturi per la rivoluzione: Toledo, Babacar, Zarate e Cristoforo in rampa di lancio e a farne le spese potrebbero essere: Ilicic, Tello e Badelj...

Sulle pagine odierne de La Nazione si parla della prevedibilità della Fiorentina negl’ultimi tempi.

In vista della partita casalinga contro l’Atalanta, il mister lusitano, starebbe pensando all’inserimento da titolare di Khouma El Babacar, giocatore sicuramente in forma e con tanta voglia di rivalsa il tutto per coadiuvare l’astinenza di Nikola Kalinic che manca al goal in campionato dalla prima giornata contro la Juventus e l’apatia di Ilicic che sembra avere le polveri bagnate. Finalmente le due punte quindi con Ilicic che si accomoderà in panchina e leggera variazione tattica dal 3-4-2-1 al 3-4-1-2 oppure la difesa a “4”. Zarate? La voglia di sfruttare il talento del tuttofare argentino c’è eccome, ma è la condizione fisica di Mauro a non essere ancora al 100% rispetto ai suoi compagni e ovviamente a gli avversari. Zarate dunque sarà sicuramente un jolly che farà comodo a partita in corso e chissà, magari da titolare nelle prossime uscite.

Capitolo esterni: Tello non convince ed ecco che, Paulo Sousa sembra intenzionato a lanciare Toledo. Il giocatore ad adesso puro ectoplasma è un importante investimento della società e forse adesso i tempi sono più che maturi… A centrocampo il ballottaggio vivo è quello tra Badelj e Cristoforo visto che “la roja” Sanchez appare inamovibile. Cristoforo in rampa di lancio vista l’ottima prestazione con il Qarabag in Europa League, e il croato potrebbe trovare un poì di “respiro”.

 

Comments

comments