“Pista con Ramadani, occhio all’Anderlecht. Padoin? Servono italiani”

L’esperto di calciomercato Alfredo Pedullà è tornato a parlare di Fiorentina oggi, ai microfoni di Radio Bruno. Ecco le sue dichiarazioni: “La Fiorentina deve inserire benzina italiana, è il regolamento che lo impone. Anche per questo i viola monitorano il campionato di Serie B e sono in pole position per Faragò del Novara, che io conosco bene e che è reduce da una splendida stagione. Persiste una differenza di 1 milione tra domanda e offerta. Padoin? Alla Juve si è dimostrato un grande gregario, tanto che Allegri ha chiesto di non cederlo a gennaio. Per la Fiorentina poi c’è sempre la pista Ramadani, che ha rapporti molto forti con l’Anderlecht e quindi qualcosa potrebbe succedere. Badelj? Mi aspetto che possa essere un uomo mercato, specialmente dopo le dichiarazioni del suo procuratore. E poi Babacar, che Corvino stima, ma che con Sousa non trova spazio. Tranne quei 4-5 giocatori come Vecino, Borja, Gonzalo, Bernardeschi che la società non vuole sacrificare, sul resto la partita è aperta compreso il portiere. Sirigu? Bisogna aspettare che Emery faccia le sue valutazioni, ma lui vuol tornare in Italia”.

Comments

comments