Diego Armando Maradona diceva che i rigori vengono sbagliati soltanto da chi ha il coraggio di calciarli. Graziano Pellè questo coraggio l’ha avuto, sbagliando e diventando uno dei volti principali dell’eliminazione di ieri sera contro la Germania. E, come riporta da Sky Sport, oggi ha voluto chiedere scusa per il suo gesto del “cucchiaio” a Neuer, pochi istanti prima di calciare il penalty, che tanto ha fatto discutere e ha reso ancor più amara la sconfitta ai rigori:

“Chiedo scusa all’Italia, ma non volevo prendere in giro nessuno, neanche il loro portiere. Siccome si muoveva molto, ho fatto il gesto dello scavetto, sperando che si fermasse. Ma credo che manco se ne sia accorto. Sono il primo ad essere dispiacere, anche se alla fine Neuer mi ha salutato, dicendomi che sono un gran calciatore. Sono arrivato qui da nessuno e vado via da nessuno, se avessi segnato il rigore per tutti sarei stato un fenomeno”.

Gianlucadimarzio.com

Comments

comments