Pallotta ancora sbotta: “La Fiorentina ha rubato la partita. Fuorigioco ridicolo e rigore scandaloso”

Il presidente rincara: «Ho rivisto l'episodio per dieci volte, ridicolo. E anche il fallo su Dzeko era da rigore: è grosso e lo picchiano»

ROMA – James Pallotta si prepara a lasciare l’Italia ancora deluso per la sconfitta di Firenze. Il presidente, che in mattinata si è spostato a Milano, ha in programma altre tappe in Europa, di sicuro a Londra. Ma forse non vedrà Baldini, il nuovo/vecchio consulente della Roma. «Franco is fishing», dice il presidente, che rientrerà negli Stati Uniti nei prossimi giorni. Domenica sera al termine della partita è passato dagli spogliatoi, prima di tornare in albergo. A Milano non è andato con Alex Zecca, il suo socio e uomo di fiducia che lo ha accompagnato nella trasferta di Firenze. Zecca ripartirà oggi. Ieri Pallotta era ancora amareggiato per la sconfitta e per gli errori arbitrali che hanno determinato il risultato.

Non gli è piaciuta la direzione di Rizzoli, che non ha incontrato quando è passato per gli spogliatoi. E’ stato molto critico, in particolare per l’episodio del gol in fuorigioco: «Ridicolo». E per tutta la giornata di ieri non si è dato pace: «Ho rivisto ancora dieci volte le immagini. Assolutamente vergognoso. E anche il fallo su Dzeko era da rigore. Edin viene picchiato molto, è allucinante. E’ così grosso e non ottiene le punizioni».
Corrieredellosport.it

Comments

comments