“Il mio modello è Caceres. Gioco anche a tre dietro, Sousa mi ha detto…”

L’ultimo acquisto della Fiorentina, Maxi Olivera, che ha già fatto il suo esordio nei pochi minuti di Genova, oggi si presenta in conferenza stampa. Ecco le sue parole: “Ho avuto la fortuna di giocare nel Penarol diventando un elemento importante di quella squadra. Ho giocato molte partite in Uruguay, ora cercherò di adattarmi il prima possibile alla Fiorentina. Molti sudamericani hanno fatto bene in Italia. Montero mi piace molto ed è un modello che ho sempre imitato. Farò del mio meglio per seguire le sue orme. Tuttavia io sono a Firenze per mettere a disposizione le mie qualità Metterò in campo la determinazione tipica dei giocatori uruguaiani. Domenica ero contento di aver fatto il mio debutto e allo stesso tempo dispiaciuto per l’interruzione del match. Dove gioco? Posso stare sia in una difesa a 3 che a 4, ma mi piace molto spingere come terzino. Il mio idolo? Mi ispiro a Martin Caceres, mi piacciono le sue caratteristiche. Vecino mi ha aiutato ad inserirmi:mi ha subito chiamato e mi ha aiutato molto nei primi giorni anche sotto l’aspetto della lingua. Sousa? Gran lavoratore, modula le idee tattiche a seconda dell’avversario, mi ha detto di rimanere largo contro il Genoa. Gli attaccanti più pericolosi? Stimo molto Totti”.

Comments

comments