Miha al veleno: “Berlusconi voleva allenare, il mio esonero non lo ha capito nessuno, inspiegabile”

Intervistato dalla Gazzetta Sinisa Mihajlovic non risparmia stoccate al Milan e a Berlusconi

Intervista concessa ai microfoni della Gazzetta dello Sport da Sinisa Mihajlovic, allenatore del Torino che è tornato sulla sua avventura al Milan nella passata stagione: “Ho lasciato il Milan in Europa e in finale di Coppa Italia. Poi come è finita la stagione lo sapete. Abbiamo avuto alti e bassi, ma il gruppo era unito e dava il massimo che poteva. Con Galliani avevo un ottimo rapporto. Il mio esonero non l’ha capito nessuno, né i tifosi, né la squadra. Mai ricevute tante telefonate stupite e attestati di solidarietà. Cessione del club di Berlusconi ai cinesi? Immagino quanto gli sia costato. Lui non è stato solo il presidente più vincente al mondo per 30 anni ma anche il primo tifoso del Milan. I problemi nascono quando questi due ruoli non bastano più e si vuole fare anche l’allenatore”.

 

Tuttomercatoweb.com

Comments

comments