Maradona litiga con Veron: “Sei un figlio di….” Ma siamo alla partita del cuore…

La bandiera del Napoli aveva chiesto che l'ex Parma e Lazio non venisse invitato per vecchie ruggini

Brutto episodio alla fine del primo tempo della Partita della Pace. Non è chiaro cosa abbia scatenato l’ira di Maradona, che già a luglio aveva attaccato l’ex laziale per il suo incarico nella federcalcio argentina.

Doveva essere solo una serata di festa, ma Diego Armando Maradona e Juan Sebastian Veron l’hanno presa terribilmente sul serio. Divisi in due squadre (Diego con i blu, Veron con i bianchi), si sono ignorati per tutta la partita ma a fine primo tempo sono volate scintille e parole grosse. Chi era a bordocampo giura di aver sentito un “hijo de puta” da parte di Maradona, e ci sarebbero anche le immagini a confermarlo. Quel che è certo è che Diego è andato col dito sotto al volto del connazionale dicendo: “Voglio solo parlare” e Veron non ha replicato e lo ha allontanato. Maradona è stato poi portato via da Cafu, ma era ancora molto nervoso perché, stando a quanto dicono i giornalisti argentini, non voleva la presenza dell’ex laziale, imposta invece dagli organizzatori. Non è chiaro cosa abbia scatenato l’ira di Diego, se una frase di troppo o un intervento irriverente.

Di certo i due non si stanno simpatici, visto che a luglio Maradona aveva attaccato Veron per degli incarichi federali: “Si atteggia a fare il dirigente, è un traditore, non voglio più vederlo”. Veron aveva replicato con toni più bassi (“quello che dice è poco serio e non mi interessa”), ma evidentemente la questione non era finita lì.

Gazzetta.it

Comments

comments