L’ordine della proprietà a Corvino, Sousa ha il suo obiettivo. Mentre gli abbonamenti iniziano bene…

Dopo il cda della società viola emergono i primi obiettivi stagionali, buone notizie per Corvino...

Migliorare, crescere, essere competitivi. E così lo spazio riservato alle nomine e alla voce ’varie ed eventuali’ si è ridotto al minimo, trasformando il Consiglio di amministrazione di ieri, in un appuntamento decisivo soprattutto per il mercato. Budget, soldi e programmazione degli affari sono stati al centro della relazione del presidente esecutivo Mario Cognigni, ascoltato in conference call dal patron Andrea Della Valle. Un messaggio forte e chiaro quello di Cognigni che di fatto apre un mercato che si preannuncia interessante e, in controtendenza a quanto pensato qualche settimana fa, non prevede cessioni importanti prima di concentrarsi sulle operazioni in entrata. «A livello di budget, ha spiegato Cognigni, la società ha solo ribadito ancora una volta la sua volontà di continuare il percorso a livello sportivo già intrapreso». Come dire che l’Europa è e rimane uno dei traguardi stagionali ’obbligati’ della squadra di Sousa. «Continueremo a rafforzare la squadra. E in ogni caso mi aspetto di vedere che alla fine, al 31 agosto prossimo, la squadra sia molto competitiva».

Dunque, da oggi Corvino potrà iniziare a spendere. A investire e concentrarsi sui rinforzi che Sousa ha indicato come pedine fondamentali per poter permettere alla Fiorentina di essere una squadra competitiva nelle posizioni in cui è abituata a navigare da diversi anni.

Non solo. La famiglia Della Valle continua a spingere forte sulla squadra («anche se dobbiamo tenere ben presente il fair play finanziario») e Cognigni chiude con una battuta sul nuovo sponsor («stiamo lavorando per concretizzare») e il caso-stadio («l’iter procede, c’è sinergia ed entro qust’anno presenteremo un progretto»). Intanto la Fiorentina incassa la prima dose di fiducia da parte dei tifosi. Gli abbonamenti già sottoscritti per la prossima stagione sono oltre 1500. Il doppio rispetto agli stessi giorni di un anno fa. Funziona decisamente bene la formula ’porta un amico’.

 

 

Riccardo Galli – La Nazione

Comments

comments