La Fiorentina ha presentato a maggio il progetto per il centro sportivo per le giovanili. Ma dal comune…

Tutte le squadre delle giovanili viola si allenano in giro per Firenze. Adesso la proprietà ha pensato di investire ma...

Il progetto per il nuovo centro sportivo del settore giovanile della Fiorentina è stato presentato a primavera. Ma ancora i lavori non sono iniziati. Tutto è fermo nelle stanze del Comune di Firenze, in attesa di novità.

La Fiorentina non ha nessun impianto sportivo per le squadre del vivaio, che infatti sono costrette ad allenarsi in varie zone di Firenze. Da Fiesole al Galluzzo, passando per Peretola e Firenze Sud. Ce n’è uno, però, sul quale il club vorrebbe investire. Ed ecco il progetto già presentato. Il centro sportivo è quello della Trave, in zona via Baracca dove si allenano già 5 squadre della cantera (nati dal 2002 al 2005). Un campo in erba senza illuminazione e due campi in terra. Sì, in terra. E infatti non è un caso che spesso i piccoli viola siano costretti a traslocare a seconda delle condizioni meteo.
Il club vuole porre rimedio con un progetto di riqualificazione che coinvolgerebbe anche la Uisp, che ha la gestione della struttura.

Il progetto presentato ad aprile scadrà tra 18 mesi. L’intesa di massima tra le tre parti c’è già (il Comune è molto favorevole), con un investimento delle due società pari a circa un milione. Uisp e Fiorentina (che garantirebbe circa il 70% della somma) devono ancora trovare accordo sul alcuni aspetti economici e gestionali ma aspettano anche una risposta dal comune. Già, perché ad oggi c’è una questione che blocca le carte. Le due società, infatti, sono intenzionate ad investire solo se l’amministrazione sarà in grado di garantire un periodo di una nuova concessione utile per l’ammortamento, quantificato in 15 anni. E attorno a questa domanda ruota gran parte del futuro del progetto.

 
Corriere fiorentino

Comments

comments