Kalinic, l’infortunio e il mistero sui tempi di recupero. La parola allo staff medico

La prossima settimana tornerà a lavorare con il gruppo ma sui tempi di recupero...

Una batosta che non ci voleva. Nikola Kalinic si ferma e la Fiorentina perde non solo il suo attaccante migliore, ma l’unico su cui puntava fortemente in questo momento Paulo Sousa. Questo scrive La Gazzetta dello Sport, secondo cui Kalinic “ha dei tempi di recupero impossibili da stabilire, non si sa se potrà esserci con l’Empoli alla ripresa o meno”.

IL PIANO – Settimana prossima, comunque, Kalinic tornerà a lavorare per il recupero. Niente Croazia per lui, ma la voglia di esserci comunque a Empoli per riprendersi la Fiorentina. Lo staff medico dirà se può essere rischioso o meno, ma la lesione di primo grado solitamente non riporta più di 10/15 giorni di stop. E Sousa spera: “Ma è difficilissimo pensare che la Fiorentina lo rischi, perché potrebbe avere ricadute”, si legge sul QS.

IL CASO ATTACCO – Intanto, in attacco c’è un caso qualora Kalinic non dovesse farcela. Su Khouma Babacar adesso Sousa sembra puntare molto meno, “ma comunque è il favorito per sostituire Kalinic a Empoli se non ce la fa”. Verso la conferma Tello e Bernardeschi con Ilicic, ma c’è un desaparecido: Mauro Zarate è sparito dai radar e non gioca mai. Un altro caso da risolvere.

Comments

comments