il Corriere Fiorentino sottolinea come Kalinic e Babacar abbiano segnato insieme il 50% delle reti in A, 7 su 14 totali ma la preferenza dell’allenatore è spesso andata proprio al numero nove, che sta bruciando le tappe proprio per tornare a disposizione già per il derby. Una partita che evoca dolci ricordi per il croato, vista la super prestazione dello scorso anno, quando con due gol da subentrato in cinque minuti (la gara terminò 2-2 al Franchi) definì in maniera inequivocabile la gerarchia in attacco ai danni proprio di Baba. Gerarchia invariata dopo dodici mesi, nonostante l’esperimento delle due punte e la media gol del senegalese (segna ogni 112 minuti) di poco migliore rispetto a Kalinic.

Negli ultimi allenamenti, comunque, Sousa ha continuato ad insistere proprio sulla finalizzazione. Anche se l’Empoli in questo momento è forse il peggior avversario. Il motivo? La tenuta difensiva. Un po’ come i viola, insomma a pesare sulla classifica è soprattutto lo scarso feeling con il gol. Maccarone si è sbloccato, vero, ma per la salvezza serve continuità. Anche perché chi in estate era stato acquistato proprio per questo, per il momento, sta facendo molta fatica. Per Gilardino nove presenze e zero gol. Era dalla stagione 1999-2000 (Piacenza) che non viveva un’astinenza del genere.

Comments

comments